Coronavirus e restrizioni, la parola alla psicologa

Restare a casa, limitazione totale degli spazi sociali, la paura di una malattia nuova, sconosciuta, la protezione dei propri cari, l’incertezza sul domani e sull’economia. Tutte sensazioni comuni a tutti gli italiani che dalla fine di febbraio si trovano a dover fare i conti con il covid19 e tutti, come un unico corpo, sono chiamati a rispettare le disposizioni date per fare in modo che l’epidemia finisca al più presto. Come affrontare queste emozioni, questi sentimenti, le relazioni con chi ci sta accanto, o la solitudine per lunghe ore. Ne abbiamo parlato con la dottoressa Roberta Totaro, psicologa-psicoterapeuta sistemico relazionale.