Sì al pane, no agli altri prodotti da forno

Sì al pane, no agli altri prodotti da forno. Niente pastiera e casatiello. Niente dolci e salati. Il decreto è chiaro, non c’è possibilità di vendita di prodotti non opportunamente confezionati per questa Pasqua non è possibile acquistare i prodotti della tradizione campana neppure on line. In ottemperanza all’ordinanza adottata il 28 marzo dal governatore «sono sospese ulteriormente le attività e i servizi di ristorazione tra cui pub, gastronomie, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie anche con riferimento alla consegna a domicilio». «I panifici – prosegue la circolare – possono rivendere oltre al pane e ai prodotti da forno anche gli sfarinati. I relativi prodotti devono essere opportunamente imbustati, confezionati ed etichettati e comunque tali esercizi non possono in alcun modo effettuare la vendita per il consumo sul posto». Dunque, niente ordinativi online e tanto meno consegne domiciliari tramite corrieri.A parlarci della situazione il titolare della panetteria Antico forno di Casagiove Raffaele Dubbioso.