I funerali dell’agente di polizia Pasquale Apicella

HomeCronacaAttualità

I funerali dell’agente di polizia Pasquale Apicella

Il dolore che si fa preghiera e lode per una vita spesa nell’amore dei propri cari, e donata nell’esercizio delle proprie funzioni. Presso la Chiesa C

Fiori e fotografie per ricordare il poliziotto Giovanni Vivenzio
“Segni Distintivi”, il duo di musicisti-poliziotti

Il dolore che si fa preghiera e lode per una vita spesa nell’amore dei propri cari, e donata nell’esercizio delle proprie funzioni. Presso la Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale di Secondigliano si sono svolti i funerali di Pasquale Apicella, agente della Polizia di Stato morto in servizio a seguito dell’incidente che ha coinvolto la sua vettura, nella quale è impattata l’auto guidata da alcune persone che avevano tentato un furto in banca e che l’agente Apicella, con i suoi colleghi, stava intercettando. Pasquale, Lino, è stato ricordato con uno striscione all’esterno della Chiesa, dedicato all’amore che Lino ha avuto per i suoi cari. Tante le bandiere italiane, listate a lutto, nel vicinato, non potuto intervenire alle esequie per le disposizioni anticovid. A ricordarlo i colleghi, in picchetto di onore, feretro ricoperto dal tricolore dell’Italia che lui ha difeso. Presenti il ministro dell’interno Luciana Lamorgese, il capo della Polizia Franco Gabrielli, il questore Alessandro Giuliano e il prefetto Marco Valentini, il sindaco Luigi de Magistris, Vincenzo De Luca, governatore della Campania.