Sant’Antimo, blitz dei Ros. In manette anche i Cesaro

3 fratelli del senatore Luigi in manette questa mattina

L’operazione è scattata all’alba. Tre clan Puca, Verde e Ranucci si dividevano le attività criminali a Sant’Antimo, in provincia di Napoli. I Ros stanno completando un’operazione in queste ore contro la camorra del Vesuviano, e le sue innumerevoli attività. In questo blitz, scattato nella notte, sono coinvolti anche i tre fratelli del senatore Luigi Cesaro, Antimo, Aniello e Raffaele. Per due di loro sono scattati i domiciliari, il terzo, Antimo è stato portato in carcere. In totale sono cinquantanove gli indagati accusati tra l’altro di associazione mafiosa, concorso esterno, corruzione elettorale ed estorsione. In uno dei video dei carabinieri si vede una donna consegnare le schede elettorali all’esterno di un seggio. E’ cosi che il clan indirizzava le elezioni.

Il video dei carabinieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *