Ospedali al collasso, pronta la nuova stretta sulla Campania

Si parla anche di:

Le strutture ospedaliere di Napoli sono al collasso e il Governo è pronto a riqualificare le aree di chiusura regionali già da domani. Nelle prossime ore si riunirà il tavolo tecnico sull’emergenza presieduto dal Ministro Speranza che, ascoltando i rappresentanti delle Regioni e i membri del Comitato Tecnico Scientifico, segnalerà a Giuseppe Conte la necessità di provvedere presto a nuove chiusure.

Sul tavolo ci sono le situazioni di Campania ,Liguria e Provincia di Bolzano, da rivedere attentamente anche le criticità di Lazio e Veneto. A fare da linee guida per il cambio di zona sono gli ormai noti 21 parametri scelti dal Comitato Tecnico Scientifico. Parametri che incrociano la situazione epidemiologica con la tenuta degli ospedali. Le prime scelte sono state fatte con i dati relativi alla fine di ottobre, ma la situazione è in peggioramento.

Drammatico lo scenario in Campania, come segnalato da tanti medici ed operatori sanitari che sfidano il silenzio stampa impostoa da De Luca per chi lavora negli ospedali. Al Cotugno i medici sono costretti a visitare i pazienti in auto e a volte devono scegliere a chi dare prima l’ossigeno. Al Cardarelli e all’ Ospedale del Mare ci sono code di ambulanze con pazienti all’interno che attendono per ore un ricovero. I reparti covid sono pieni e i pronto soccorso sono traformati in lazzaretto con malati ammassati e poco distanziamento. Il personale è carente e allo stremo, impegnato in un lavoro orami definibile come “eroico”.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2020/11/08/ospedali-al-collasso-pronta-la-stretta-su-campania-e-liguria/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti