SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Campania rischio zona rossa: si decide per Napoli

Si parla anche di:

In queste ore si decide il destino della Campania che è a rischio zona rossa. Una situazione paradossale, gli ospedali sono in evidente crisi, ma comuni, Regione e Governo non adottano nuove misure di contenimento. Una realtà che però sta emergendo sempre più forte e per questo il Comitato Tecnico Scientifico, assieme al Ministro Speranza e ai rappresentanti delle Regioni decideranno presto sul futuro della Campania.

Restano aperte tutte le ipotesi

A sorpresa la Campania è considerata ancora zona gialla. Temporaneamente,  visto che i dati della regione sono ancora in osservazione ed oggi potrebbe arrivare il verdetto. Intanto, c’è stato il passaggio in zona arancione di Abruzzo, Basilicata, Umbria, Liguria e Toscana, mentre la provincia di Bolzano è in zona rossa. Il prospetto dei 21 indicatori, tra cui il famigerato indice Rt che misura la proliferazione dei focolai, non è sufficiente a sciogliere la decisione sulla Campania.

C’è la possibilità di una regione arancione con Napoli e Caserta zone rosse

Lo spettro della zona rossa è dietro l’angolo, soprattutto per numeri che riguardano le province di Napoli e Caserta, dove l’aumento dei contagi è preoccupante ed il valore rt è superiore a 1,5. Nella media regionale, l ‘ r.t. scende però di molto con i dati di Avellino, Salerno e Benevento. Ieri sera il governatore De Luca ha contattato il Ministro della Salute Roberto Speranza, chiedendo un confronto immediato e pubblico sui dati della Campania e rivendicando la bassa mortalità a fronte del numero dei casi positivi. I tecnici di Ministero e Regione hanno iniziato a lavorare a stretto contatto sin da ieri sera.

Task Force al lavoro per la valutazione

Una task force che oggi ricalcolerà i dati per verificare la portata del rischio sanitario. Uno degli elementi salienti, di cui si terrà conto, è la distinzione tra posti letto disponibili e attuabili che, anche per le terapie intensive, registrerebbero un peggioramento per il meccanismo di progressiva, seppure lenta, saturazione.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI: LA CAMPANIA RESTA AREA GIALLA, MA RISCHIA IL ROSSO

https://www.sicomunicazione.it/2020/11/10/campania/politica/regione/campania-a-rischio-zona-rossa-nelle-prossime-ore-la-decisione-per-napoli-e-caserta/

In evidenza