Attenti al “Ghimob”: il vero virus dei cellulari che svuota il conto in banca

HomeTecnologia

Attenti al “Ghimob”: il vero virus dei cellulari che svuota il conto in banca

Si troverebbe già su 153 app infette il malware "Ghimob", in grado di nascondersi nel cellulare e accedere ai dati di sicurezza del vostro conto in b

Nasce 2WATCH la prima esportainment company italiana
Virus su Facebook e Whatsapp, in questi giorni migliaia di segnalazioni

Si troverebbe già su 153 app infette il malware “Ghimob”, in grado di nascondersi nel cellulare e accedere ai dati di sicurezza del vostro conto in banca (per poi svuotarlo). E’ un virus recente, scoperto dai ricercatori di sicurezza informatica della società Kaspersky.

Come si prende

Il virus per andorid è in app dai nomi che sembrano aggiornamenti affidabili dei programmi più noti , quali “WhatsApp Uptader”, “Google Defender”, “Google Docs”. Quando Ghimob si attiva nel vostro cellulare compare una schermata nera, in grado di codificare password e dati con l’obiettivo di arrivare alle informazione di accesso verso banche e istituti di credito.

Usare app store affidabili

La buona notiza è che se Ghimob è nascosto in app da scaricare e che in un primo momento sembrano del tutto simili a normali aggiornamenti, è improbabile rischiare di prendere il virus dal Google Store. A rischio sono invece app store secondari, link su siti, forum e particolari mail che rischiano di farci scaricare le app tranello.

Commenti

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0