Fabio Volo accusa Fedez che ha regalato 5 mila euro a persone bisognose. La risposta del rapper

“La beneficenza èUn fatto in privato. ” Fabio Volo non ha dubbi. Il conduttore e scrittore bresciano è tornato sull’ iniziativa del rapper Fedez che , a bordo della sua Lamborghini, vestito da Babbo Natale, ha girato per Milano con cinque buste regalo, ciascuna contenente 1.000 euro in contanti. Il denaro è stato donato dai suoi fan di Twitch ed è stato consegnato a cinque membri di tutte le categorie selezionate dai follower. Scelti : un rider, un senzatetto, un performer di strada, un cameriere e un volontario. Ha spiegato il cantante nelle sue storie su Instagram, che “sono le categorie che pagano di più per le conseguenze della crisi”. …

L’attacco di Fabio Volo

“Secondo voi la beneficenza si fa privatamente oppure in maniera diversa?”. “Io divento matto – ha aggiunto Volo durante la sua trasmissione Il volo del Mattino a Radiodeejay- perché poi ci ritroviamo a parlare di queste cose: aspettate un attimo prima di riprendere la messa in onda, vado giù ad aiutare una vecchietta che attraversa la strada, poi faccio una stories, un post e divento buono per tutti ma con i soldi degli altri…Questi argomenti mi fanno andare fuori di testa la beneficenza non era un qualcosa che si faceva in silenzio”, ha tuonato il conduttore e scrittore.

La risposta di Fedez


Il rapper ha deciso di rispondere a chi non ha apprezzato l’iniziativa: “Mi dispiace che questa iniziativa sia stata percepita come di cattivo gusto, ma se i miei utenti mi chiedono di fare qualcosa che è a fin di bene, io non mi voglio esimere dal farlo, quindi lo rifarei”.”Questa è una cosa che in America viene fatta più volte, capisco che siamo un paese diverso ma io lo rifarei – aggiunge Fedez – Probabilmente la prossima volta prenderò la metro, se questo è il problema”.” Io combino guai, ma ho donato 100mila euro fai lo stesso anche tu”. Fedez ha tra l’altro vinto il premio sociale assieme alla moglie dell’ “ambrogino d’oro” per aver donato 100mila euro anche all’ospedale San raffaele di Milano durante l’inizio della pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *