Capodanno “in rosso”: vietati spostamenti

NO PRIMARY
Cronaca, Politica

Si cambia colore dal 31dicembre, fino al 3 gennaio. Secondo l’attuale decreto Il passaggio dal 2020 al 2021 sarà quindi in zona rossa per tutta Italia. Non si potrà quindi uscire di casa se non per motivi di lavoro, salute o urgenza. E’ consentita un’uscita al giorno, ad un massimo di due persone, verso un’altra abitazione privata per andare a far visita ad amici e parenti. Anche questa ragione, comunque, andrà certificata con il modulo di autodichiarazione. Restano chiusi bar e ristoranti, che possono lavorare solo con asporto e consegna a domicilio. Richiudono anche i negozi di abbigliamento, non quelli essenziali come supermercati, alimentari, farmacie, tabacchi ed edicole.

Capodanno di controlli e divieti

Oltre alla zona rossa si preannuncia un capodanno di controlli e ulteriori divieti. In molte città italiane niente petardi e anche in alcuni comuni del vesuviano è vietato vendere e utilizzare fuochi di artificio. Ad Ercolano, dopo la rissa della vigilia, intensificati i controlli in strada col divieto per i commercianti di vendere alcolici. Intanto fa discutere un’indagine commissionata da Coldiretti dove emerge che il 47% degli italiani è pronto a chiamare le forze dell’ordine nel caso di scamazzi o notino assembramenti dai vicini durante la notte di San Silvestro

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2020/12/30/capodanno-in-rosso-vietati-fuochi-e-alcolici-il-47-degli-italiani-pronto-a-denunciare-i-vicini-scorretti/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi