Avanzano dosi di vaccino, medici lo iniettano ai parenti

HomeCronaca

Avanzano dosi di vaccino, medici lo iniettano ai parenti

Argentina, un lungo corteo accompagna il corpo di Diego
Napoli, la camorra non si ferma nemmeno con il coronaivrus

L’episodio è accaduto a Beggiovara, nel modenese. Al termine delle procedure di vaccinazione giornaliere sono avanzate delle dosi di siero Pfizer e così i medici hanno pensato di somministrarle ai loro parenti senza che ne avessero , per ora, diritto. Prima di convocare parenti e amici i medici hanno però provato a contattare altri operatori sanitari che ne avevano precedenza senza ricevere nessuna risposta.

Le foto sui social

Sono quindi partite le vaccinazioni “extra”. Un volontario di un’associazione di pubblica assistenza che prestava servizio al centro vaccinale ha contattato le figlie, di cui una minore, per vaccinarle con le dosi avanzate.

Le indagini e la difesa

La foto è poi finita anche sui social. L’Ausl di Modena ha avviato «un’istruttoria urgente al fine di individuare tutte le persone responsabili di tale condotta». I medici si sarebbero giustificati spiegando che se il siero non fosse stato somministrato si sarebbe dovuto gettare. Una volta scongelato non si può più conservare.

Commenti

WORDPRESS: 0
DISQUS: