Centro Avis devastato dai vandali nel napoletano

NO PRIMARY
Cronaca, Salute

Si parla anche di:

Nella sede dell’Avis a San’Anastasia, in provincia di Napoli, i ladri sono entrati per derubare diversi presidi medici e macchinari. Il gruppo ha rubato, la scorsa notte, defibrillatore, disinfettante, mascherine, tv, bilance pesa sangue e quant’altro potevano. Durante il furto hanno messo a soqquadro i locali dove stamattina erano attesi 30 donatori.

I ladri sono entrati rompendo una finestra laterale

Il presidente della sede locale, Ciro Fragliasso, ha spiegato che i ladri si sono introdotti rompendo una delle finestre dei locali di via Pomigliano. Il gruppo ha distrutto gli impianti di aria condizionata e parte degli arredi. I malviventi hanno portato via tutte le attrezzature trovate nelle varie stanze, tra cui le mascherine chirurgiche, i disinfettanti, un defibrillatore, due tv, macchinette del caffè espresso e le bilance pesa sangue.

Le parole del presidente del centro Avis Fragliasso

“Stamattina erano programmate 30 donazioni – ha detto Fragliasso – 30 sacche di sangue che avevamo già preannunciato di portare all’ospedale del Mare del quartiere Ponticelli di Napoli. Grazie ai nostri volontari i locali sono stati sistemati per consentire le donazioni, ma una decina di donatori ha dovuto spostare gli appuntamenti alla prossima settimana. Che dire? Quello che è accaduto è davvero vergognoso. Noi facciamo volontariato per salvare vite umane”. Dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Carmine Esposito, fanno sapere che già nei giorni scorsi è stato chiesto alla Prefettura un tavolo tecnico sulla sicurezza, “alla luce del moltiplicarsi di furti sul territorio”

Ti potrebbe anche interessare: 15enne preso a sprangate per errore

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/01/24/centro-avis-devastato-dai-vandali-nel-napoletano/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi