In classe a luglio e agosto: ecco il piano scuola per l’estate

HomePrimo Piano

In classe a luglio e agosto: ecco il piano scuola per l’estate

Scuola aperta quest'estate. La decisione del Governo Draghi fa già discutere. Si tratta di un'attività che vedrà impegnati alunni e insegnanti su base

Vince Ruotolo, ma vota 1 napoletano su 10, e perde la politica
De Luca: “Se la Lombardia riparte chiudo i confini della Campania”

Scuola aperta quest’estate. La decisione del Governo Draghi fa già discutere. Si tratta di un’attività che vedrà impegnati alunni e insegnanti su base volontaria nei mesi di luglio e agosto. E’ un’iniziativa per arricchire l’offerta formativa in quest’anno così complicato fatto di tantissima Didattica A Distanza e poche ore in classe. L’adesione da parte delle scuole sarà libera e il personale scolastico non avrà obblighi, anche se la scuola dovesse aderire al piano.

SCUOLA APERTA D’ESTATE CONVOCATI I SINDACATI

Sindacati convocati dal ministero dell’Istruzione per l’informativa sul piano estate. Il piano prende forma: dal ministero fanno sapere che non si tratterà di recupero bensì di rinforzo. Mezzo miliardo di euro che viene dato alle scuole affinché possano realizzare interventi di supporto per potenziamento e rinforzo delle competenze degli studenti.

FONDI PER IL PROGETTO

Il Ministero per l’Istruzione ha stanziato mezzo miliardo di euro per questo progetto che vedrà protagonisti milioni di studenti. I finanziamenti, da quanto si apprende, saranno così suddivisi:

  • 151 milioni direttamente – senza doverli richiedere – alle istituzioni scolastiche (in base alla popolazione studentesca), più o meno 18 mila euro a scuola
  • 320 milioni di Pon finalizzati al recupero delle povertà educative
  • altri 40 milioni dalla legge 440 che il Ministero attribuirà alle scuole che aderiranno a un avviso emanato dal Ministero

Le risorse saranno destinate in prevalenza alle zone del paese in maggior difficoltà:

  • 70% regioni sud
  • 10% regioni intermedie
  • 20% regioni nord

 

Potrebbe anche interessarti: ZONA GIALLA, RITORNO ALLA NORMALITÀ

Commenti

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0