Il sito archeologico di Pompei riapre, a partire dal 27 aprile, dopo l'ultima chiusura degli ultimi mesi e le modalità saranno quelle già attuate nelle precedenti aperture.

Riaprono gli scavi di Pompei dal 27 aprile

HomeCronaca

Riaprono gli scavi di Pompei dal 27 aprile

Riaprono gli scavi di Pompei. E’ sicuramente uno dei siti più belli e visitati al mondo. Gli scavi di Pompei tornano ad accogliere i visitatori dopo l

Omaggio del Madonnaro Troia a Diego Armando Maradona
Pompei: il carro da parata di Civita Giuliana

Riaprono gli scavi di Pompei. E’ sicuramente uno dei siti più belli e visitati al mondo. Gli scavi di Pompei tornano ad accogliere i visitatori dopo la chiusura dovuta alle restrizioni della zona rossa. L’accesso al sito sarà possibile dal martedì alla domenica nei consueti orari estivi (Pompei 9-19 con ultimo ingresso 17,30). Poi, dal 7 giugno e per tutto il periodo estivo e fino a nuova comunicazione il sito resterà aperto tutti i giorni. Il sabato e la domenica la prenotazione per l’ingresso sarà possibile esclusivamente con acquisto on line. L’accesso e l’uscita per l’area archeologica di Pompei saranno possibili dal varco di Piazza Anfiteatro e di Piazza Esedra. La visita si svilupperà lungo un percorso consigliato da apposita segnaletica all’interno del sito e sull’app di supporto My Pompeii, allo scopo di assicurare una visita in sicurezza e nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie anti Covid. Tanta la gioia per visitatori del posto e si ricominciano a vedere anche gli stranieri.

 

RIAPRONO GLI SCAVI DI POMPEI: COSA SI POTRA’ VISITARE

 

Il sito archeologico di Pompei riapre, a partire dal 27 aprile, dopo l’ultima chiusura degli ultimi mesi e le modalità saranno quelle già attuate nelle precedenti aperture. Si potranno visitare i Praedia di Giulia Felice e spostarsi su Via dell’Abbondanza con accesso alle principali domus, ma anche attraversare la necropoli di Porta Nocera, l’Orto dei fuggiaschi, arrivare al quartiere dei teatri e al Foro triangolare. Da Via dell’Abbondanza, inoltre, si potrà raggiungere il Foro con tutti i suoi edifici pubblici e religiosi, visitare lo spazio esterno delle Terme Stabiane o risalire Via Stabiana fino a Via del Vesuvio dove ammirare la casa di Leda e il cigno. L’ingresso di Piazza Esedra è consigliato per chi volesse accedere immediatamente all’Antiquarium di Pompei, di recente inaugurato nel suo nuovo allestimento. L’elenco completo degli edifici visitabili è consultabile sul sito www.pompeiisites.org. Il costo del biglietto intero è di 16 euro – ridotto 2 euro – gratuità e riduzioni come da normativa.

 

Potrebbe anche interessarti: “L’EDUCAZIONE AI SENTIMENTI DI FONDAZIONE BANCO DI NAPOLI”

Commenti

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0