Protesta operatori ospedale "San Gennaro"

Protesta operatori San Gennaro

HomeCronaca

Protesta operatori San Gennaro

Protesta operatori ospedale "San Gennaro". Ancora una volta il Comitato San Gennaro, insieme ad una delegazione del Movimento di Lotta - Disoccupati "

Il Tar: scuole aperte decidono, i dirigenti quanti allievi entrano
‘Meeting The Future: Città e Imprese nella Società Digitale’

Protesta operatori ospedale “San Gennaro”. Ancora una volta il Comitato San Gennaro, insieme ad una delegazione del Movimento di Lotta – Disoccupati “7 Novembre” ha manifestato sul ponte Maddalena Cerasuolo. Un sit-in per denunciare i ritardi e le speculazioni in corso sui lavori di ristrutturazione della struttura. Per questo motivo il comitato sarà presenta anche all’inaugurazione del centro vaccinale mobile, cui parteciperà anche il direttore generale dell’ASL Napoli 1 Ciro Verdoliva. “Bisogna impedire di fare di quest’inaugurazione la solita passerella, ribadire che non si muore di solo covid e che l’emergenza non deve essere usata come una scusa per speculare e per far marcire ulteriormente i problemi strutturali della sanità pubblica”. Dichiarano i manifestati. “Il San Gennaro può e deve tornare ad essere una risorsa per la sanità pubblica di questa città”.

PROTESTA OPERATORI DELL’OSPEDALE SAN GENNARO. IL COMUNICATO DEL COMITATO SAN GENNARO

Con una manovra subdola basata sulla necessità di rafforzare il personale medico del 118, si sta cercando di svuotare, sull’apertura dei nuovi reparti, sulle necessarie assunzioni. Siamo stanchi di aspettare e di chiedere ciò che ci spetta di diritto! O l’ASL definisce immediatamente un cronoprogramma chiaro sui lavori e sull’apertura dei reparti, oppure rilanceremo con altre azioni di lotta all’interno della struttura! Per questo anche domani mattina saremo presenti all’inaugurazione del centro vaccinale mobile, cui parteciperà anche il direttore generale dell’ASL Napoli 1 Ciro Verdoliva. Siamo contenti che gli spazi del San Gennaro, per quanto esterni alla struttura, finalmente vengano utilizzati al servizio della popolazione. Era ora! E tutto questo dimostra che il San Gennaro può e deve tornare ad essere una risorsa per la sanità pubblica di questa città. Cosa attende la direzione per rendere una normalità un San Gennaro pienamente operativo?!
Potrebbe anche interessarti:  RIAPRE IL MUSEO DI CAPODIMONTE

 

 

Commenti

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0