Punto vaccinale al Rione Sanità. Al via il lungo week end di vaccinazioni presso il Rione Sanità grazie all’Unità Mobile dell’Asl Napoli 1

Punto vaccinale al Rione Sanità

HomeNapoli

Punto vaccinale al Rione Sanità

Punto vaccinale al Rione Sanità. Al via il lungo week end di vaccinazioni presso il Rione Sanità grazie all’Unità Mobile dell’Asl Napoli 1 Centro. Le

Acton e Municipio, cambia il piano traffico
Nuova academy per la mobilità del futuro

Punto vaccinale al Rione Sanità. Al via il lungo week end di vaccinazioni presso il Rione Sanità grazie all’Unità Mobile dell’Asl Napoli 1 Centro. Le tende installate all’Ospedale San Gennaro per venire incontro a quei cittadini che, abitanti nel quartiere, devono effettuare il siero anticovid. L’obiettivo è quello di giungere a circa 2500 vaccinazioni in quattro giorni. In presidio il Comitato San Gennaro che ha portato il proprio plauso all’iniziativa ma ha chiesto certezze per il presente e il futuro della struttura.

PUNTO VACCINALE AL RIONE SANITA’

Punto vaccinale al Rione Sanità. Sono 600 i convocati al giorno del camion contornato da un’area di sosta prevaccinazione e un’area di attesa dopo la somministrazione. Le convocazioni andranno avanti fino a domenica pomeriggio, poi da lunedì ci sarà una nuova tappa di alcuni giorni nel quartiere di Ponticelli. “Abbiamo cominciato – spiega Verdoliva – con la categoria degli over 80, dei soggetti fragili e a rischio ai quali sarà somministrato il Pfizer. Continueremo domani per le fasce d’età 60-69 e 70-79 con il siero Astrazeneca ed eventualmente Pfizer alle categorie previste. Sabato le vaccinazioni saranno fatte ad eventuali cittadini over 80 e vulnerabili non ancora chiamati, oltre la fascia 50-59. Domenica le vaccinazioni saranno in favore dei cittadini dai 50 ai 59 anni sempre iscritti in piattaforma”.

La Sanità è il primo passo di un tour che il camion-vaccini farà dunque nei quartieri più lontani dagli hub vaccinali di Mostra d’Oltremare, Capodimonte, Stazione Marittima e Museo Madre a cui nei prossimi giorni si aggiunge il grande hub di Capodichino. “Abbiamo lavorato intensamente – spiega Simona Serao Creazzola, direttice dell’unità operativa complessa di farmaceutica convenzionata e territoriale dell’Asl Na 1 – per portare sul laboratorio mobile l’organizzazione estremamente efficace dei centri vaccinali, per andare noi incontro alla popolazione che non ci può raggiungere. Abbiamo un notevole impiego di persone e strutture che sono adeguate a nostro format standard per la manipolazione e la conservazione dei vaccini. L’interesse della direzione Asl è di andare in tutti i quartieri”.

 

Potrebbe anche interessarti: GDF SEQUESTRO MASCHERINE CONTRAFFATTE

Commenti

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0