Giornata mondiale del gioco a Scampia

Giornata mondiale del gioco a Scampia

Si parla anche di:

GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO

La Giornata Mondiale del gioco a Scampia. Promossa dall’associazione Chi rom e chi no e dalla comunità educante di Scampia e altre realtà cittadine che condividono la visione di riappropriazione dello spazio pubblico e di educazione popolare. Il gioco è uno dei diritti fondamentali dei bambini, insieme al diritto al tempo libero.

GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO A SCAMPIA

Entrambi oggi sono decisamente a rischio e compromessi, soprattutto a causa della pandemia. Poter giocare è necessario per lo sviluppo di ogni bambina e bambino. Significa imparare a comprendere come funziona il mondo, a relazionarsi con gli altri, a sperimentare le proprie capacità, a trovare soluzioni creative per le difficoltà che si incontrano; ma significa anche poter avere luoghi curati, adeguati e sicuri in cui trascorrere del tempo. Per questo il Flash Mob nazionale di oggi assume a Napoli, a Scampia, un significato particolare. Legandosi alla possibilità e alla volontà di vivere uno spazio come quello di Piazza Giovanni Paolo II, altrimenti abbandonato. E questo può essere possibile solo se si lavora in rete”. Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

Potrebbe anche interessarti: Protesta contro chiusura Disney Store

 

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/05/29/giornata-mondiale-del-gioco-a-scampia/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti