La Vergine con il Bambino di Stanzione trovata a Soccavo

HomePrimo Piano

La Vergine con il Bambino di Stanzione trovata a Soccavo

Una tela di Massimo Stanzione è stata scoperta a Soccavo, nella chiesa dedicata a San Domenico. La pala, finora ignota agli studi, è stata individuata

Vaccino in Campania, De Luca: “Entro le 24 ore completiamo gli over 80”
Napoli. Emergenza furti di marmitte, auto capovolte. Preso un 45enne

Una tela di Massimo Stanzione è stata scoperta a Soccavo, nella chiesa dedicata a San Domenico. La pala, finora ignota agli studi, è stata individuata dal professor Giuseppe Porzio, dell’Università di Napoli “L’Orientale”. Il professore ha trovato la preziosa opera d’arte durante una ricognizione per l’Ufficio diocesano per i Beni Culturali Ecclesiastici.

LA VERGINE CON IL BAMBINO

L’opera raffigura la Vergine con il Bambino incoronata da due angeli. L’immagine riprende la tipologia della cosiddetta Madonna di Costantinopoli. Ricalca, con precisione, l’icona venerata nell’omonima chiesa di Napoli intensificandosi in occasione delle successive epidemie e dei tragici eventi che afflissero il Regno.

Massimo Stanzione (1585-1656) con Artemisia Gentileschi e a Giovanni Lanfranco, lavorò nel territorio flegreo anche nella decorazione pittorica della cattedrale, dove gli fu commissionata la rappresentazione di uno dei primi vescovi puteolani: ”San Patroba che predica al popolo di Pozzuoli”.

Particolarmente entusiasta il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella: «Ho gioito perché si è riscoperta la paternità di questa straordinaria tela. L’individuazione di un’opera del 1600 rallegra l’animo e conferma il cammino della comunità cristiana nel condividere la bellezza».

Il restauro di questa preziosa testimonianza di arte e fede, sarà oggetto di una pubblicazione scientifica curata dal Dipartimento di Scienze umane e sociali de “L’Orientale” e dall’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi.

Terminato il restauro, la Fondazione Centro Educativo Regina Pacis organizzerà una mostra nella quale poter ammirare, accanto alle opere di Artemisia Gentileschi, un “nuovo” dipinto di Massimo Stanzione.

Potrebbe anche interessarti: “La Campania è danza e musica

Commenti

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0