Cardarelli, dopo il covid tornano le barelle

L’allentamento della pressione del covid-19 sugli ospedali sta portando come conseguenza al ritorno di una ampia platea di cittadini nei pronto soccorso e nei reparti. Una situazione che sta creando un sovraffollamento all’Ospedale Cardarelli dove nei giorni scorsi si è contato un picco di oltre 130 pazienti posti sulle barelle. Proprio il direttore generale del maggiore nosocomio del Mezzogiorno, Giuseppe Longo, intervenendo su un noto quotidiano locale ha detto che la causa è dovuta al “ritorno dell’utenza nei presidi ospedalieri dopo un periodo in cui sono state trascurate anche le patologie croniche e, allo stesso tempo, un effetto delle carenze territoriali”. Per Longo non ci sarebbe abbastanza filtro compiuto nell’ambito territoriale per dividere i cittadini bisognosi di cure ospedaliere da quelli che non avrebbero la necessità. Intanto, l’iperafflusso ha portato gli addetti ai lavoro a dover apporre dei cartelli sulle barelle dei vari pazienti per dividere coloro che hanno bisogno del Pronto Soccorso e coloro che hanno bisogno dell’Osservazione Breve Intensiva, la cosiddetta Obi. Insomma, la buona notizia è che nonostante l’aumento dei contagi il flusso di pazienti covid che giungono in ospedale è a livelli basissimi, questo ovviamente comporta un ritorno, forse troppo intensivo, anche quando non ce ne sarebbe bisogno, alle richieste di aiuto agli ospedali.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/08/04/cardarelli-dopo-il-covid-tornano-le-barelle/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti