Rifugiati afgani accolti a Napoli

Un lungo viaggio che li ha portati a Napoli alle 5 di stamattina. Al Covid Residence dell’ospedale del Mare di Napoli gli 87 profughi afghani sono arrivati stanchi ma con la speranza di una nuova vita. Sono almeno una decina i bambini. Cittadini afghani che sono giunti provati dal lungo viaggio che prima li ha portati dall’Afghanistan all’Italia, con arrivo a Fiumicino, e poi in Campania. La Regione Campania ha fatto trovare nelle stanze del Covid center dei kit igienici e vestiari e oltre al vitto completo si attiverà già in giornata per l’accoglienza che comprende almeno in questa prima fase l’assistenza sanitaria.

Saranno eseguiti «screening accurati sullo stato fisico generale, perché potrebbero esserci persone con problemi di salute. Trascorsi i dieci giorni di quarantena a Ponticelli, il ministero dell’Interno tramite le prefetture inserirà i rifugiati nel sistema di accoglienza destinato ai richiedenti asilo per motivi umanitari e politici, e li sposterà nelle strutture della rete Sai, gestiti dai Comuni con il servizio affidato ad associazioni del terzo settore.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/08/25/rifugiati-afgani-accolti-a-napoli/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi