Napoli 2021 polemica tra i candidati sulle liste

Napoli 2021, polemica tra i candidati sulle liste

Si parla anche di:

Il bagno di folla del Rione Sanità a Giuseppe Conte, presidente del Movimento Cinque Stelle, ha battezzato la presentazione dei candidati al consiglio comunale e alle municipalità della compagine pentastellata, chiamata a sostenere Gaetano Manfredi nella tenzone elettorale per Palazzo San Giacomo. In un quartiere pienamente in rinascita ma con ancora tanti problemi di povertà, ai quali ha cercato di ovviare il reddito di cittadinanza, il leader del Movimento non si è risparmiato nell’incontrare persone e stringere mani, mentre Manfredi, sostenuto anche da Partito Democratico, centrosinistra e liste civiche, si è soffermato sulla centralità di Napoli e la composizione delle liste.

Proprio la questione liste è protagonista del confronto politico con il candidato di centrodestra Catello Maresca, dopo determinate polemiche in merito a una presunta mancata unità del centrodestra, che soprattutto nell’ambito delle municipalità ha visto una coalizione composta da Forza Italia e liste sostenenti Maresca e una composta da Lega e Fratelli d’Italia. Parlando ai commercianti di Chiaia, Maresca si è assunto la responsabilità della scelta in quanto non avrebbe gradito quelli che definisce “conti elettorali” e ha rintuzzato Manfredi sulle liste dicendo che “è abituato a farsi imporre dall’alto politicanti di mestiere”. Insomma, il dibattito pare si stia infiammando. Antonio Bassolino, candidato a sinistra, dal Circolo Posillipo ha ricordato la sua peculiarità, l’esperienza già trascorsa da sindaco di Napoli, una sorta di dichiarazione d’intenti che potrebbe piacere a sinistra, a centro e anche a destra.

Alessandra Clemente per il Movimento Arancione punta sui diritti, ricordando la lotta per quelli della comunità lgbtq+ dopo aver partecipato al concorso Miss Trans Europa 2021 e poi, nel ricordo di Genny Cesarano, vittima innocente dei clan, ha affermato che la camorra si sconfigge con l’impegno di tutti.

Rossella Solombrino, candidata per Equità Territoriale, ha dato appuntamento al 12 settembre alla Domus Ars per presentare la propria lista. Rivendicano la purezza delle intenzioni, nel servizio alle istituzioni senza fini di carriera gli aderenti a Napoli in Movimento-No Alleanze, nato da una costola dei Cinque Stelle in disaccordo con le politiche nazionali e che presentano come candidato a sindaco Matteo Brambilla.

Per Tre V – Verità e Giustizia, candidato Giovanni Moscarella, in queste ore in polemica con il governatore De Luca sulle scelte legate a green pass e vaccinazioni.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/09/07/napoli-2021-polemica-tra-i-candidati-sulle-liste/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti