Napoli 2021, i candidati tra liste presentate e non iscritte

Dopo la consegna delle liste continuano le presentazioni delle compagini elettorali che si sfideranno alle urne il 3 e il 4 ottobre per decidere le nuove guide, sindaco e consiglio comunale, della città di Napoli. Gaetano Manfredi stringe il cerchio a sinistra con la lista Napoli Solidale che raggruppa l’ala sociale e del terzo settore rappresentata da Sergio D’Angelo con esponenti di sinistra e dell’ecologismo. Ecco le parole di Manfredi.

Tiene ancora banco nel centrodestra il problema della mancata iscrizione di liste con un certo peso elettorale. Il candidato a sindaco Catello Maresca non potrà contare su ben quattro liste, due che fanno riferimento alla sua persona e Prima Napoli, legata a La Lega, e il Movimento Quattro Zampe Partito Animalista, sponda ambientale del centrodestra mentre Fratelli d’Italia sarà quasi del tutto assente nella sfida delle Municipalità.

A perdere una lista, quella che porta il suo nome, anche Alessandra Clemente, candidata per il Movimento Arancione alla carica di sindaco dopo essere stata la consigliera più votata alle elezioni 2016.

Antonio Bassolino da indipendente di sinistra non ha avuto di questi problemi e continua il suo giro tra le municipalità, dedicandosi alla zona Ovest, Bagnoli-Fuorigrotta.

Rossella Solombrino per Equità Territoriale, legata al meridionalismo di Pino Aprile, ha spiegato ai nostri microfoni le ragioni della sua candidatura.

Matteo Brambilla, per Napoli in Movimento-No Alleanze, punta sui problemi delle periferie, in particolare dell’Area Nord di cui è esponente, denunciando, a parer suo, un certo abbandono degli ultimi anni.

Giovanni Moscarella per Tre V, verità e giustizia, continua la sua mobilitazione sulle regole anticovid polemico verso determinate scelte regionali.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/09/09/napoli-2021-i-candidati-tra-liste-presentate-e-non-iscritte/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti