Morte di Samuele, convalidato il fermo per Cannio

Si parla anche di:

Si è tenuta l’udienza di convalida del fermo di Mariano Cannio, 38 anni, sul quale si indaga per la morte del piccolo Samuele, precipitato dal balcone della sua abitazione in via Foria, pieno centro di Napoli.

Intanto si cerca di fare luce sulle ore successive alla morte di Samuele. L’uomo dopo aver lasciato l’abitazione del bambino si è recato nella propria dove è stato fermato dalle forze dell’ordine. Nei momenti concitati dei soccorsi a Samuele, perito poi nel trasporto in ambulanza verso l’Ospedale Pellegrini, non sarebbe stata notata la fuga di Cannio, soltanto la madre avrebbe poi fatto presente la presenza dell’uomo nell’appartamento. Intanto è polemica sul proliferare di filmati social riguardanti il bambino. In particolare due: uno che mostra Samuele che dice “ti butto giù” seguito da una frase offensiva rivolta a un uomo e un altro in cui invece, subito dopo la caduta, si vede la madre nell’atto di soccorrere il figlio.  Per quanto riguarda il primo video l’avvocato di Cannio ha fatto sapere che al momento non è oggetto di contestazione. Proprio la mamma, nelle ultime ore ha fatto un appello affinché non circolino più in rete filmati e fotografie raffiguranti Samuele.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/09/20/morte-di-samuele-convalidato-il-fermo-per-cannio/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti