Il Vaticano non può essere denunciato per pedofilia

La Santa Sede non può essere chiamata in giudizio per i casi di abusi sessuali commessi dai sacerdoti nei vari Paesi. Lo ha stabilito la Corte Europea dei diritti dell’uomo (Cedu) di Strasburgo. Ha rigettato la richiesta di 24 querelanti che avevano citato in giudizio il Vaticano dinanzi ai tribunali belgi per atti di pedofilia.

Paesi come la Francia sono scossi da Report che hanno stimato in 216 mila il numero delle persone vittime di sacerdoti o di religiosi a partire dagli anni ’50.

La Cedu però, chiamata a pronunciarsi, ha invocato in particolare “l’immunità” della Santa Sede riconosciuta dai “principi di diritto internazionale”.

Il Vaticano “ha caratteristiche paragonabili a quelle di uno Stato”, notano inoltre i giudici europei. E ritengono che la giustizia belga avesse quindi il diritto di “dedurre da queste caratteristiche che la Santa Sede era un ente sovrano straniero, con gli stessi diritti e doveri di uno Stato”.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/10/13/il-vaticano-non-puo-essere-denunciato-per-pedofilia/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti