Connor McGregor, le sue “imprese violente” prima di Facchi …

Si parla anche di:

E’ salito agli onori delle cronache in Italia per la sfilata nel centro di Roma attorniato da guardie del corpo. Poche ore dopo per aver colpito il dj Facchinetti con un pugno davanti a una platea di vip e ospiti pronti a testimoniare la gratuità del suo gesto violento. Ma connore Mc Gregor, lo sportivo più pagato al mondo dà poco spazio al racconto del ring. Da molti viene definito il prototipo del “bullo”.

Diverse le multe per eccesso di velocità. Nel novembre 2017 una delle prime aggressione in un pub di Dublino ad un uomo, molto vicino al trafficante di droga Graham Whelan. Nel 2019 a Miami Beach è stato arrestato e rilasciato dopo il pagamento di una cauzione salatissima per aver distrutto il cellulare di un suo fan.

Solo un mese dopo un’altra aggressione ad un signore anziano. La sua colpa? Quella di aver rifiutato di bere un whisky offertogli da McGregor in un pub di Dublino. L’irlandese, dichiaratosi poi colpevole, ha deciso di acquistare il locale per più di due milioni, per vietare l’ingresso proprio al signore che aveva osato dire di no alla sua offerta. Nel settembre 2020 poi ancora un arresto, con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una ragazza in Corsica. I

Nel 2018 McGregor si scagliò nel parcheggio sotterraneo del Barclays Center di Brooklyn contro un intero pulmann che trasportava alcuni lottatori della UFC, rompendo anche i vetri con oggetti contundenti.

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/10/18/connor-mcgregor-le-sue-imprese-violente-prima-del-pugno-a-facchinetti/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi