Bambino sale sul palco e gioca col Papa

NO PRIMARY
Un bambino ha eluso la sicurezza ed è salito sul palco raggiungendo Papa Francesco durante la tradizionale udienza del Mercoledì

Un bambino ha eluso la sicurezza ed è salito sul palco raggiungendo Papa Francesco durante la tradizionale udienza del Mercoledì. Il reggente della Casa pontificia, monsignor Leonardo Sapienza, gli ha lasciato la propria poltrona, accanto al Pontefice. Il bambino ha parlato con Francesco e ha giocato con la papalina del Pontefice.   

“In questi giorni – ha detto il Papa commentando l’arrivo a sorpresa del bambino sul palco – stiamo parlando sulla libertà della fede ascoltando la lettera ai Galati, ma mi è venuto in mente quello che Gesù diceva sulla spontaneità e la libertà dei bambini, quando questo bambino ha avuto la libertà di avvicinarsi e muoversi come se fosse a casa sua. E Gesù ci dice se non vi fate come bambini non entrerete nel Regno dei cieli, abbiate il coraggio di avvicinarvi al Signore. Io ringrazio questo bambino per la lezione che ci ha dato a tutti. E che Signore lo aiuti nella sua limitazione nella sua crescita, perché ha fatto una testimonianza che gli é venuta dal cuore: i bambini non hanno un traduttore automatico dal cuore alla vita, il cuore va avanti”. 

“In questo momento storico, abbiamo bisogno di riscoprire la dimensione comunitaria, non individualista, della libertà”, ha poi detto Papa Francesco nell’udienza generale. “La pandemia ci ha insegnato che abbiamo bisogno gli uni degli altri, ma non basta saperlo, occorre sceglierlo ogni giorno concretamente. Decidere su quella strada. Diciamo e crediamo che gli altri non sono un ostacolo alla mia libertà – ha rimarcato il Pontefice -, ma la possibilità per realizzarla pienamente”.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio di Antonio Natale, le parole di don Patriciello

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/10/20/bambino-sale-sul-palco-e-gioca-col-papa/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi