Polizia Turistica: sanzionati B&b e taxi non in regola

Si parla anche di:

Personale della Polizia Locale di #Napoli appartenente al reparto specialistico di Polizia Turistica ha controllato nove strutture turistiche

Personale della Polizia Locale di #Napoli appartenente al reparto specialistico di Polizia Turistica ha controllato nove strutture turistiche nella zona tra Chiaia e del centro storico. Due di esse sono state verbalizzate perché gestite in assenza di titolo autorizzativo, con una sanzione di euro 3.333,33.

Per quanto attiene il trasporto pubblico non di linea, taxi – NCC, controllati gli scali aeroportuali, portuali e ferroviari. All’aeroporto sorpreso un veicolo privato adibito abusivamente a servizio di noleggio con conducente. Al trasgressore Contestata la sanzione prevista dall’art.85 c. 4 del cds di euro 173,00 e il relativo fermo amministrativo. Sempre nell’area aeroportuale due tassisti verbalizzati ai sensi art.86 c.3 per aver effettuato il trasporto di turisti prelevati presso le strutture ricettive senza rilasciare la relativa ricevuta. I due conducenti saranno segnalati ai competenti uffici comunali per le determinazioni disciplinari.

Alla stazione centrale tre i tassisti verbalizzati in quanto sorpresi a svolgere il servizio con turisti a bordo, senza rispettare il turno assegnato. Sempre nell’area esterna della Stazione Centrale fermato un trasportatore abusivo, già noto al reparto di Polizia Turistica, sorpreso ancora una volta con passeggeri a bordo nonostante la patente revocata. In questa circostanza gli Agenti della Polizia Locale hanno contestato la violazione dell’art.87 cds, pari a euro 430,00, ed applicato la sanzione accessoria prevista dall’art. 213 cds che prevede la confisca del veicolo e deferimento alla competente A.G.

Operazione anche nel trasporto scolastico

Lo stesso reparto, al fine di prevenire e reprimere gli illeciti legati al trasporto scolastico, ha effettuato mirati controlli nella zona ospedaliera. Tre veicoli sono risultati sprovvisti di licenza comunale T.S. (trasporto scolastico) e per gli stessi è scattata la sanzione di euro 173,00 oltre al fermo amministrativo del veicolo per due mesi ai sensi art.85 c.4 cds.. Un altro veicolo, seppur in possesso delle autorizzazioni, è risultato sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria. Il veicolo è stato quindi sottoposto a sequestro amministrativo ai sensi art.193 c. 2 e al conducente comminata una sanzione di euro 866,00. Sorpreso un bus regolarmente adibito al trasporto scolastico che però circolava senza aver sottoposto il veicolo alla periodica revisione obbligatoria.

Potrebbe interessarti anche: Tonnellate di rame rubate, 4 denunciati per ricettazione – SiComunicazione

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/11/10/operazione-della-polizia-turistica-scoperti-bb-e-taxi-non-in-regola/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi