4 borseggiatori arrestati sul bus grazie al riconoscimento facciale

Gli agenti del Commissariato Dante, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dei furti ai danni di viaggiatori a bordo dei mezzi di trasporto pubblico, nel transitare in piazza Dante hanno notato, tra i passeggeri a bordo di un autobus, quattro persone ritenute gli autori di un borseggio avvenuto lo scorso 12 agosto ai danni di una donna anziana che viaggiava sulla medesima linea.


I quattro, corrispondenti nei tratti somatici ai soggetti raffigurati nelle immagini del sistema di videosorveglianza dell’autobus su cui la vittima era stata derubata del borsello, una volta scesi dall’autobus, alla vista degli operatori hanno tentato di allontanarsi ma sono stati raggiunti e bloccati.


Un 32enne georgiano, un 52enne algerino e due napoletani di 39 e 45 anni, tutti con precedenti di polizia ed il 45enne altresì sottoposto alla misura dell’avviso orale aggravato dal divieto di possedere o utilizzare apparati di comunicazione radiotrasmittente, sono stati sottoposti a fermo di P.G. per furto aggravato e venerdì scorso l’Autorità Giudiziaria ha disposto per gli indagati la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g..


I due stranieri, inoltre, sono stati denunciati per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e l’algerino anche per porto di oggetti atti ad offendere poiché trovato in possesso di un coltellino multiuso.
Infine, il 45enne è stato denunciato per aver violato la misura cui è sottoposto perché trovato in possesso di un cellulare.

Potrebbe interessarti anche: 20mila euro per entrare nelle Forze Armate, 14 arresti – SiComunicazione

Potrebbe interessarti

https://www.sicomunicazione.it/2021/11/18/4-borseggiatori-arrestati-sul-bus-grazie-al-riconoscimento-facciale/

Scelti per te

In evidenza

Commenti

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi