Presidio di legalità in un immobile confiscato a Casal di Principe

A Casal di Principe un immobile confiscato alla criminalità organizzata diventa un nuovo presidio di legalità. Oggi il Provveditore Interregionale per le Opere Pubbliche per la Campania, il Molise, la Puglia e la Basilicata, Placido Migliorino, ha verbalizzato la consegna anticipata delle chiavi al Ministero dell’lnterno in presenza del rappresentante del Prefetto di Caserta e del Questore di Caserta Antonio Borrelli. Presente anche il Capo della Segreteria del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Andrea Tardiola. L’edificio è destinato ad ospitare la sede del nuovo Commissariato di Pubblica Sicurezza.

Che si insedia in un’area in cui è particolarmente avvertita l’esigenza di un presidio di legalità sul territorio. La nuova centrale della Polizia di Stato, infatti, dovrà servire anche i Comuni di Casapesenna e di San Cipriano d’Aversa, limitrofi a quello di Casal di Principe, tutti purtroppo conosciuti anche per vicende legate alla criminalità organizzata. L’immobile, realizzato abusivamente in pieno centro storico, dopo la confisca e l’affidamento al Ministero dell’Interno, è stato ristrutturato ed adeguato alla nuova destinazione grazie ai fondi del Programma Operativo Nazionale “Legalità” 2014-2020 e del Ministero dell’Interno. Nei prossimi mesi saranno realizzate le ultime opere necessarie alla piena funzionalità dell’edificio, che potrà, quindi, diventare concretamente operativo.

Potrebbe interessarti anche: Potrebbe interessarti anche: Positivi, giovani campani chiusi da giorni in un bagno in Finlandia – SiComunicazione

https://www.sicomunicazione.it/2021/12/29/presidio-di-legalita-in-un-ummobile-confiscato-a-casal-di-principe/

In evidenza

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi