Sit-in di studenti al Vico, attimi di tensione con la Polizia

Da lunedì, giorno di ripresa delle lezioni dopo le vacanze di Natale, gli studenti delle scuole di secondo grado stanno portando avanti proteste pacifiche in ogni liceo e istituto di #Napoli attraverso scioperi e sit-in all’esterno delle scuole. Una mobilitazione collettiva per richiedere «investimenti seri e sostanziali per edilizia scolastica e i trasporti».

Al liceo Vico però il sit-in è stato interrotto dall’arrivo delle Forze dell’Ordine. La dirigente Clotilde Paisio, temendo l’occupazione dell’edificio come accaduto lo scorso anno, ha preventivamente chiamato la Polizia. «Hanno messo le mani addosso a un ragazzo che protestava all’esterno con tutti noi e poi chiuso i cancelli con delle catene» accusano i rappresentanti del Collettivo Vico che proseguono con il sit-in.

Gli studenti, precisano, di non essere mai entrati nell’edificio per protestare e di aver svolto forme di manifestazioni esclusivamente all’esterno del plesso scolastico.

Tra le richieste degli studenti: «Un incremento dei trasporti e la creazione di tratte straordinarie dei mezzi pubblici, specifiche per studenti e studentesse; mascherine Ffp2 fornite gratuitamente alla scuola e al corpo studentesco; presidi sanitari efficienti di tamponi ad hoc per le scuole».

Potrebbe interessarti anche:

Gabbie alla Galleria: il comune ha sprecato 1,4 milioni – SiComunicazione

https://www.sicomunicazione.it/2022/01/13/sit-in-di-studenti-al-vico-attimi-di-tensione-con-la-polizia/

In evidenza

Gli articoli più letti

Banner compra uno spazio da noi