SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Pronto soccorso del Cardarelli in tilt, inaccessibile per 9 ore

In tilt gli accessi al Cardarelli. Il pronto soccorso del più grande ospedale di Napoli, infatti, è rimasto temporaneamente inaccessibile

In tilt gli accessi al Cardarelli. Il pronto soccorso del più grande ospedale di #Napoli, infatti, è rimasto temporaneamente inaccessibile ai malati in codice rosso per quasi nove ore. Il blocco è stato imposto dal manager Ciro Coppola agli addetti del 118 e della prima linea quando l’Accettazione è andata in paralisi all’inizio del turno della mattina. Dallo scorso ottobre, è la terza volta che l’ospedale partenopeo finisce schiacciato da problematiche organizzative. Le motivazioni dietro il tilt dell’altro giorno, infatti, sarebbero riconducibili a un afflusso straordinario di pazienti non Covid da gestire in concomitanza con un gran numero di ricoverati positivi al coronavirus. La situazione di blocco del pronto soccorso pare inevitabile.

La segnalazione di un infermiere

Da un mese, con il nuovo picco di ricoveri causato dalla pandemia, l’ospedale ha sospeso le attività di ricovero e ambulatoriali non urgenti: un imbuto pericoloso che, in giornate da record, fa saltare il sistema. “Oggi chi arriva in ospedale e risulta positivo al tampone rapido segue il percorso Covid”, ha spiegato un infermiere del pronto soccorso, “ma chi è negativo va nella sala dove sono ammassati decine e decine di malati senza alcun distanziamento. Solo all’atto del ricovero, quando viene praticato il tampone molecolare, in alcuni casi emerge la positività ma lo si scopre dopo troppo tempo”.

Ospedali in affanno

La più recente paralisi del Cardarelli non è avvenuta in un momento placido e sereno per gli altri ospedali del napoletano. Le prime linee della città sono tutte in grave affanno, nonostante la sospensione degli ingressi a eccezione dei malati oncologici, oncoematologici e di altre urgenze indifferibili. Anche l’Ospedale del Mare è vittima del sovraffollamento, situazione che aggrava la già precaria gestione delle cose al presidio sanitario, notoriamente carente di personale. Non mancano le critiche aspre delle associazioni sindacali.

Potrebbe interessarti anche: Con lo scooter trascinano il carrello rubato, ripresi sulla statale (sicomunicazione.it)

https://www.sicomunicazione.it/2022/01/20/napoli/cronaca/pronto-soccorso-cardarelli-tilt-caos/

In evidenza

CRONACA

POLITICA