SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Prezzi alle stelle su farine, pesce e latticini

L’impennata dei prezzi legata alla guerra russa in Ucraina prosegue senza controllo e, a quasi tre mesi dall’inizio del conflitto

L’impennata dei prezzi legata alla guerra russa in Ucraina prosegue senza controllo e, a quasi tre mesi dall’inizio del conflitto, il costo dei prodotti della filiera alimentare stanno raggiungendo picchi estremamente preoccupanti. A denunciare il rincaro, Fipe Campania e Confesercenti: il costo dei beni presi in esame è impennato vertiginosamente, portando i prezzi di un pranzo o di una cena a “+15% in funzione dell’aumento imposto da produttori e fornitori”.

Il conflitto

Il conflitto nell’est dell’Europa parrebbe dunque essere diventato, come altre guerre, l’ennesimo pretesto per la speculazione. Secondo il rapporto prodotto da Fipe, gli aumenti principali rilevati da dopo l’inizio del conflitto riguardano la filiera alimentare, con olio di girasole e di arachidi, ad esempio, aumentati del 70%. I prezzi, però, lievitano anche per i beni prodotti sul territorio e non importati; come la mozzarella di bufala, che prima dell’invasione russa costava 10 euro al kg mentre oggi ne costa 12, o il pesce.

Il carburante per la pesca

Il pescato ha visto i suoi prezzi crescere del 20%, ben oltre il +5% che ha toccato i prezzi dei carburanti per i motoscafi utilizzati dai pescatori. Molti costi di trasporto, calmierati dallo Stato, non sembrerebbero aver portato a impennate coerenti nei prezzi di vendita degli alimenti.

Il parere dei commercialisti

“Gli incrementi non riguardano solo prodotti importati dai territori toccati dal conflitto”, ha spiegato Claudio Turi, presidente dell’Unione Giovani Dottori Commercialisti di #Napoli. “Dai dati Istat, l’indice dei prezzi al consumo di aprile per Napoli ha raggiunto un incremento di oltre il 6% su base annua e arriva quasi al 9% per i prodotti alimentari. L’aumento dei costi dell’energia non può giustificare in toto un incremento così generalizzato”.

Potrebbe interessarti anche: la denuncia Cisl-Fp, troppa sciatteria nella gestione Asl

https://www.sicomunicazione.it/2022/05/20/campania/cronaca/prezzi-stelle-farine-pesce-latticini/

In evidenza

CRONACA

POLITICA