SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

“Let’s Remove Borders with Kin-ball”: l’evento Rebokin senza frontiere

Il progetto, tra i primi Erasmus + Sport finanziati nella Città  Metropolitana di Napoli dalla Commissione Europea è stato presentato da

Venerdì 10 Giugno alle ore 17.00 presso la Sala Pignatiello del Palazzo San Giacomo si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto Erasmus + Sport “Rebokin – Let’s Remove Borders with Kin-ball”, cofinanziato dalla Commissione Europea, con la presenza dell’Assessore allo Sport, la dott.ssa Emanuela Ferrante. Il progetto, tra i primi Erasmus + Sport finanziati nella Città  Metropolitana di Napoli dalla Commissione Europea, è stato presentato dall’ONG capofila turca “Sports Ambassadors – SPELL” e vede la partecipazione di altri 4 paesi, Italia, Spagna, Portogallo e Grecia rappresentati rispettivamente dal Napoli United, Red Deporte, CNAPEF – Associazione dei Professori di Educazione Fisica del Portogallo e la greca Asteri. Le ONG operanti nel settore dello sport e dell’inclusione sociale hanno sede nelle città di Malatya, Napoli, Castello Branco, Madrid e Salonicco e per raggiungere gli obiettivi del progetto hanno coinvolto più di 500 bambini e giovani, rifugiati, migranti e non, in allenamenti e seminari sul Kin-ball, un nuovo e innovativo sport, inventato in Canada proprio per promuovere l’inclusione sociale attraverso le regole che premiano correttezza e fair play. L’obiettivo di Rebokin è proprio quello di “rimuovere le barriere attraverso il Kin-Ball” tra le comunità di migranti e rifugiati e le comunità ospitanti.

Gli scambi transazionali

Per promuovere lo scambio di buone pratiche e il dialogo e il raccordo con le istituzioni europee e locali sono stati promossi 3 scambi transnazionali: il primo, nel Luglio del 2021, nella cittadina portoghese di Castelo Branco, capitale della Regione della Beira Baixa, dove i partner hanno svolto il primo meeting di progetto e hanno incontrato il sindaco della città. Successivamente, i rappresentanti delle organizzazioni si sono rincontrati a Madrid, in Spagna, nel gennaio del 2022, e a Malatya, cittadina turca al confine con la Siria, nel Marzo del 2022, dove è stato promosso un allenamento congiunto con i bambini rifugiati provenienti da Siria, Afghanistan e Uzbekistan. Qui, i partner hanno incontrato anche il responsabile delle politiche sportive del Distretto. Infine, l’ultimo meeting di progetto sarà ospitato proprio nella nostra splendida città di Napoli dove i risultati finali saranno illustrati e diffusi alla cittadinanza durante la conferenza stampa del 10 Giugno e durante l’ultimo evento sportivo promosso la mattina dell’11 Giugno dalle ore 10.30 alle ore 13.00 nella casa del Napoli United, lo Stadio Vallefuoco di Mugnano. L’evento ha il patrocinio del Comune di Napoli.

Il Napoli United e la rete di associazioni

A Napoli, le attività del progetto “Rebokin” in una piena ottica di cooperazione tra le realtà presenti sul territorio sono state coordinate dal Napoli United insieme alle associazioni “ASD Ares Polisportiva”, con sede nel quartiere di Secondigliano, il centro di accoglienza per migranti e rifugiati di “Santa Maria ai Monti”, cooperativa del gruppo “Gesco”, l’educativa “Casa Arcobaleno” che coinvolge giovani e bambini residenti nel quartiere di Scampia, l’associazione sportiva “ASD Futura Soccer Accademy” con sede nel quartiere di Ponticelli. Gli spostamenti del progetto sono stati sostenuti dal gruppo “Amicar” garantendo così una maggiore sostenibilità ambientale. L’evento sportivo finale infine vedrà la partecipazione dell’educativa e società sportiva “Spartak San Gennaro” con i bambini provenienti dalla Terza Municipalità. In tal modo, sarà assicurata una copertura territoriale della diffusione dei risultati di progetto. L’evento sportivo sarà gratuito e aperto alla partecipazione di tutta la cittadinanza.

Durante l’arco temporale di svolgimento delle attività sono stati promossi due seminari in collaborazione con l’Università Suor Orsola Benincasa durante due giornate destinate all’inclusione sociale e alla comunicazione sociale di progetto.

La presentazione

Alla conferenza stampa napoletana parteciperanno i presidenti e relatori delle società europee partecipanti tra cui Antonio Gargiulo, Presidente del Napoli United, Luigi di Nunzio, dirigente e coach del Napoli United, Birol Cagan, coordinatore del progetto e presidente dell’associazione turca SPELL, Joao Paulo Ramalho, Presidente della sezione CNAPEF di Castelo Branco, Carlos De Cárcer Hurtado, Presidente della Ngo spagnola Red Deporte e Tanya Karavia Kyriakidou, presidente della Ngo greca Asteri e i rappresentanti delle organizzazioni locali coinvolte tra cui Imma Valastro, Presidente di Asd Ares Polisportiva e Francesco Montanino, della Futura Soccer Accademy. L’incontro sarà moderato dalla giornalista e coordinatrice di progetto italiana, la dott.ssa Elena Lopresti.

Potrebbe interessarti anche: A Scampia il murale di Jorit dedicato a De Andrè

https://www.sicomunicazione.it/2022/06/08/campania/cronaca/lets-remove-borders-with-kin-ball-levento-rebokin-senza-frontiere/

In evidenza

CRONACA

POLITICA