SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Accuse al Sindaco di Pozzuoli: sesso in cambio di buoni spesa

Un’accusa grave per Vincenzo Figliolia, ma tutta da verificare. Il sindaco di Pozzuoli avrebbe ottenuto favori sessuali in cambio di buoni spesa durante l’emergenza Covid. L’inchiesta della Procura di #Napoli in realtà parte dal filone investigativo legato agli appalti del Rione Terra di Pozzuoli in cui Figliolia è coinvolto insieme al dirigente del Pd, Nicola Oddati.

Le intercettazioni

Nel corso dell’inchiesta, i sostituti procuratori Stefano Capuano e Immacolata Sica attraverso intercettazioni e videoregistrazioni avrebbero trovato riscontri alle denunce fatte da alcune persone. Le ipotesi di reato sono peculato e concussione sessuale.

“I favori” su cui si indaga

Secondo il materiale sinora raccolto, in cambio di “favori” il sindaco avrebbe dato buoni spesa a una cittadina che percepiva già il reddito di cittadinanza e che quindi non gli spettavano. Si sarebbe inoltre impegnato a ottenere una visita specialistica. In corso le indagini degli investigatori chiamati ad accertare le accuse.

Potrebbe interessarti anche: Comunali: plebiscito a Ischia e Portici, ballottaggio a Pozzuoli

https://www.sicomunicazione.it/2022/06/15/campania/cronaca/accuse-sindaco-pozzuli-buoni-spesa/

In evidenza

CRONACA

POLITICA