SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Addio al grande giornalista Eugenio Scalfari, fondatore di la Repubblica e l’Espresso

È morto a Roma Eugenio Scalfari, aveva 98 anni. Con lui se ne va quasi un secolo di storia di giornalismo e di racconto italiano. E’ stato il fondatore di “la Repubblica” nel 1976 e, prima ancora, del settimanale “l’Espresso” nel 1955.

Scalfari era nato a Civitavecchia il 6 aprile del 1924. Inizia la carriera di giornalista e scrittore quando era ancora uno studente.  A scuola il suo compagno di banco è stato Italo Calvino.

“Firma” ed editorialista anche dopo i 90 anni

Dopo essere rimasto alla direzione di Repubblica per decenni e facendoli guadagnare il primato di quotidiano più venduto d’Italia, Eugenio Scalfari aveva lasciato il giornale negli anni ’90. Era rimasto tra i maggiori giornalisti ed editorialisti italiani continuando a scrivere anche oltre i novanta anni.

Giornalista innovatore

Per anni Scalfari fu considerato tra i moderni pensatori di sinistra. Era stato anche deputato tra il 1968 e il 1972, eletto come indipendente, nelle liste del PSI. Ha partecipato alla nascita del Partito Radicale.

Fu di fatto un innovatore. Oltre a una “sapiente penna” il successo di Repubblica, ad esempio, fu dovuto anche all’introduzione del formato “berlinese”, più compatto rispetto al formato broadsheet allora utilizzato dai principali giornali, con uno stile meno ingessato e più brillante nel linguaggio, e a una grande attenzione riservata alle inchieste.

Potrebbe interessarti anche: Federica Buffa sul palco, a teatro rivive il Mundial ’82

Dicci cosa ne pensi di SiComunicazione: CLICCA QUI

https://www.sicomunicazione.it/2022/07/14/campania/cronaca/eugenio-scalfari-morto-repubblica/

In evidenza

CRONACA

POLITICA