SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Napoli, Giugliano: “tassa” sui lavori, in manette estorsore dei Mallardo

Mille euro per completare i lavori “senza problemi”. E’ una delle richieste formulate dall’emissario del clan Mallardo alle vittime prescelte di minacce e estorsioni. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Giugliano in Campania hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, emessa dal Tribunale di #Napoli, a carico del 61enne Palma Armando. L’uomo è ritenuto l’autore di attività estorsive per conto del clan Mallardo, sodalizio operante nella città di Giugliano in Campania e facente parte della confederazione tra organizzazioni criminali denominata “Alleanza di Secondigliano”.

La città di Giugliano

I testimoni di giustizia

Le indagini, sono partite dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia. Ulteriori attività investigative hanno dato riscontro alle accuse. Estorsione aggravata dalle finalità e modalità mafiose, questo il capo di imputazione che ha portato al fermo di Palma. In modo particolare, una delle estorsioni testimoniate si sarebbe consumata nell’estate del 2013. L’indagato, con la collaborazione di un altro complice, aveva preteso la somma di 1000 euro da parte di un privato che stava effettuando dei lavori edili in un’area destinata a parcheggio. Le indagini proseguiranno per arrivare all’arresto di possibili complici e uomini del clan ancora a piede libero.

Potrebbe interessarti anche: Vassallo, nuovi dettagli da un pentito di camorra

Dicci cosa ne pensi di SiComunicazione: CLICCA QUI

https://www.sicomunicazione.it/2022/08/06/campania/cronaca/estorsioni-giugliano/

In evidenza

CRONACA

POLITICA