SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

“Manita” del Napoli, ma al Bentegodi insulti razzisti e agguati ai tifosi

Si parla anche di:

Doveva essere la partita del ricordo di Claudio Garella, super portiere Campione d’Italia con #Napoli e Verona. Un buon motivo per mettere da parte, almeno per una volta, la rivalità tra le due tifoserie che non si sono mai amate. E se ieri è stata una giornata speciale per il Napoli con tante cose positive viste in campo, sugli spalti e fuori dal Bentegodi la musica è stata a tratti diversa. Due gruppi ultras del Verona hanno infatti teso un’imboscata a circa 50 tifosi azzurri (molti, tra l’altro, i club #Napoli del Nord Italia giunti a Verona e composti in buona parte da famiglie con bambini). I tifosi scaligeri hanno tentato di arrivare a contatto con i supporters del Napoli per ben due volte. Solo l’intervento della polizia fuori allo stadio ha evitato il peggio.

La formazione titolare della prima di campionato 2022-23

Osimhen risponde con i gol

Durante il match, dagli spalti, non sono mancati cori contro i napoletani e gli “auspici nefasti” di una eruzione del Vesuvio. Offensivi anche “i buu” razzisti all’indirizzo di Osimhen che ha risposto con gol e gesti verso i tifosi del Verona. I gol infatti sono stati tanti. Un 2-5 nella prima giornata di campionato che dà fiducia e merita attenzione più del pessimo comportamento di alcuni supporters. Dopo un inizio in salita, con il vantaggio gialloblu di Lasagna, gli azzurri ribaltano la situazione nella prima frazione con il primo gol di Kvaratskhelia e Osimhen. Ad inizio ripresa gli scaligeri pareggiano subito con Henry, poi i partenopei mostrano superiorità e gioco trascinati da Lobotka, il migliore in campo. Di Zielinski, dello slovacco e di Politano i gol che chiudono il match. Una partita vincente di un Napoli, però, ancora incompleto sul mercato. Fra sei giorni la seconda al Maradona contro il Monza. 

Il tabellino

Verona (3-5-2): Montipò, Dawidowicz, Günter, Amione (59′ Retsos), Faraoni, Tameze, Hongla (67′ Barak), Ilic, Lazovic, Henry (59′ Piccoli), Lasagna (72′ Djuric). All. Cioffi

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui (83′ Olivera), Anguissa, Lobotka, Zielinski (75′ Zerbin), Lozano (75′ Politano), Osimhen (83′ Ounas), Kvaratskhelia (68′ Elmas). All. Spalletti

Marcatori: 29′ Lasagna, 37′ Kvaratskhelia, 47′ Osimhen, 48′ Henry, 56′ Zielinski, 65′ Lobotka, 79′ Politano.

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Note: ammoniti Hongla, Osimhen, Armione, Kim

Potrebbe interessarti anche: Il Consiglio Federale: “I De Laurentiis possono tenere Napoli e Bari”
Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2022/08/16/campania/sport/manita-napoli-bentegodi-insulti-razzisti-agguato-tifosi/

In evidenza

CRONACA

POLITICA