SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Capodimonte, Sgarbi e Causa dialogano su Battistello Caracciolo

sgarbi causa battistello caracciolo capodimonte

Inaugurata lo scorso 9 giugno e in corso fino al prossimo 2 ottobre all’interno delle sale del Museo del Real Bosco di Capodimonte, del Palazzo Reale di Napoli e della Certosa di San Martino, la mostra dedicata a Battistello Caracciolo curata da Stefano Causa e Patrizia Piscitello è stata oggetto di un interessante dialogo tra il suo co-curatore, Stefano Causa, e il celebre critico d’arte, Vittorio Sgarbi.

Le parole di Causa e Sgarbi

Un allestimento di enorme successo, come confidato dallo stesso Stefano Causa. “E’ una mostra che ha colpito tanti, anche quanti avevano del Battistello un’idea preconfezionata. Questa mostra l’ha messa un po’ in crisi”. Dire qualcosa in più su Battistello Caracciolo sembrava impossibile, secondo Sgarbi, ma per il critico Causa ce l’avrebbe fatta. “Una mostra molto precisa e puntuale“, ha sottolineato il critico d’arte, che ha poi aggiunto: “E’ molto interessante questa lettura, ma tra dieci anni ne avremo un’altra, perché Causa avrà filtrato altre cose ancora”.

Il messaggio del direttore Bellenger

Una mostra importante che ha anche un peso specifico rilevante per gli addetti ai lavori, come sottolineato da Sylvain Bellenger, direttore del Museo del Real Bosco di Capodimonte. “L’arte è un’espressione della vita, delle sensibilità dei ricordi e delle persone”, ha dichiarato Bellenger, “e questo messaggio non scientifico ma umano della storia dell’arte è essenziale. L’arte è fatta per l’umanità e noi storici dell’arte ogni tanto lo dimentichiamo“.

Potrebbe anche interessarti: Le pandemie in mostra al museo dell’ex Ospedale della Pace

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2022/09/10/napoli/cultura/sgarbi-causa-battistello-caracciolo-museo-capodimonte/

In evidenza

CRONACA

POLITICA