SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Giustizia per Elvira, parlano la madre e Francesco Emilio Borrelli

elvira zriba giustizia manifestazione

Un mese è trascorso da quella tragica notte in cui Elvira Zriba fu investita e uccisa in via Caracciolo. Prima di lei, il fratello Mustafha, anche lui vittima della strada. Dopo di lei, a distanza di pochi giorni, l’ingegner Iazzetta, colpito a morte in pieno giorno sempre sul lungomare.

La manifestazione in memoria di Elvira

Parenti e amici di Elvira sono tornati sul lungomare Caracciolo, lì dove la giovane ha perso la vita un mese fa, per chiedere giustizia. L’omaggio, organizzato insieme con una rappresentanza di Europa Verde, non è solo una manifestazione del dolore che ora accompagna la vita della famiglia e dei cari di Elvira, ma anche un momento in cui tutti, a gran voce, chiedono che giustizia sia fatta.

Ancora segnata dalla tragedia che le ha portato via la figlia, a nove mesi dalla scomparsa del figlio sempre a causa di un incidente stradale, la madre di Elvira, Alba, ha parlato ai microfoni della stampa con decisione. “Giustizia? No. Io non perdono, come potrei?“, la sua risposta quando le viene chiesto se potesse mai riuscire a perdonare chi, per fare il macho, ha perso il controllo della propria moto finendo per uccidere sua figlia. “Dio perdona, io no“.

Il monito di Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde)

“Noi abbiamo l’obbligo di aiutare la madre di Elvira, anche economicamente, e per questo rilanciamo la raccolta fondi creata qualche settimana fa. Ma più di tutto vogliamo e pretendiamo giustizia, quella vera: i delinquenti in galera e sostegno alle vittime”. Così si è espresso, nel corso della manifestazione, Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde).

Con le famiglie delle vittime costrette a convivere con il lutto e i responsabili delle violenze a casa, impuniti, Borrelli auspica il fallimento del sistema di prevenzione del crimine, criticando la situazione con parole durissime: “Finché non si deciderà di utilizzare la tolleranza zero, queste cose non cambieranno”.

Potrebbe anche interessarti: Ecco come il Comune intende evitare le morti sulla strada

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2022/10/04/napoli/cronaca/manifestazione-in-ricordo-di-elvira-un-mese-dopo-incidente-stradale-lungomare-caracciolo/

In evidenza

CRONACA

POLITICA