SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Abbandonato in un sacchetto: neonato salvato da un Carabiniere

neonato abbandonato trapani

Un neonato abbandonato in un sacchetto di plastica, nel bel mezzo delle campagne. Poteva finire in tragedia, viste le premesse, ma per fortuna una segnalazione al 112 e il pronto intervento di un agente dei Carabinieri hanno fatto sì che i fatti andassero diversamente. Ecco i fatti.

La scoperta avvenuta per pura coincidenza

Il piccolo era stato abbandonato all’interno di un sacchetto di plastica lungo una strada di campagna isolata. Secondo quanto si apprende, il primo ad accorgersi del neonato sarebbe stato un contadino del posto, in procinto di andare a lavorare nella sua terra. Una purissima casualità, in mancanza della quale, molto probabilmente, le sorti del piccolo sarebbero state decisamente diverse.

Ricevuta la segnalazione, i Carabinieri hanno mandato sul posto degli agenti. Identificato il sacchetto, i milirati si sono trovati davanti un piccolo evidentemente nato da poco: nel sacchetto, infatti, c’erano ancora la placenta e il cordone ombelicale appena tagliato, segnale del fatto che, probabilmente, la madre deve aver partorito in casa.

L’intervento del personale medico

Allertato il 118, il neonato è stato immediatamente portato in ospedale. Qui i medici ne hanno constatato le buone condizioni di salute. “Quando siamo arrivati era avvolto in un sacchetto di plastica”, ha raccontato alla stampa locale Veronica Catalano, che ha prestato soccorso al piccolo appena ricevuta la segnalazione.

“Sembrava ancora infreddolito, così lo abbiamo messo in una speciale copertina che serve appunto per riscaldare. Sembrava stare bene, le vie respiratorie erano libere. È stata un’esperienza forte“, ha concluso Catalano: “Speriamo che adesso vada tutto per il meglio”.

Il futuro del piccolo

Gli agenti, ora, hanno aperto un’indagine per cercare di risalire all’identità della madre del neonato. Sono al vaglio i filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nell’area. Intanto al piccolo, ritrovato nelle campagne di Paceco, in provincia di Trapani, nel giorno di San Francesco, sono stati dati due nomi: il primo, Francesco, in onore del santo; il secondo, Alberto, come il Carabiniere che lo ha tratto in salvo.

Potrebbe anche interessarti: Nicolò ucciso dall’hashish, il padre lo drogava per calmarlo

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2022/10/05/italia/cronaca/neonato-abbandonato-in-un-sacchetto-nelle-campagne-salvato-da-un-carabiniere/

In evidenza

CRONACA

POLITICA