SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Nicolò ucciso dall’hashish, il padre lo drogava per calmarlo

Si parla anche di:

Nicolò Hashish genitori

Usava dell’hashish per calmare il bimbo di due anni quando si lamentava o non voleva addormentarsi. Diego Feltrin, il padre 43enne del piccolo, è accusato di omicidio colposo per la morte di suo figlio dalla Procura. La madre non è indagata. E’ successo a Belluno, provincia del Veneto, dove i carabinieri hanno iniziato le indagini dopo la sospetta morta del piccolo Nicolò

Le indagini sulla morte di Nicolò

I medici dell’ospedale pediatrico dove il piccolo è stato portato hanno subito avvertito le forze dell’ordine perchè la storia raccontata dal padre del bimbo non convinceva i dottori. Nel racconto del genitore una assurda coincidenza. Il piccolo al parco ha raccolto da terra una sostanza marrone e ha provato a ingerirla. Il padre gliel’ha tolta da bocca ma questo non è bastato a evitare di ingerire le sostanze nocive della droga. La prima smentita arrivò dalle telecamere del parco che non avevano registrato l’arrivo del piccolo. L’autopsia, infatti, ha raccontato un’altra storia. Il piccolo Nicolò è morto per overdose da hashish.

Potrebbe anche interessarti: Giustizia per Elvira, parlano la madre e Francesco Emilio Borrelli

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2022/10/05/italia/cronaca/nicolo-ucciso-hashish-genitori/

In evidenza

CRONACA

POLITICA