SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Stadio Franchi, tifosi viola ancora violenti dopo il caso del piccolo Antoine

Ieri sera, mentre in campo si affrontavano Fiorentina e Inter per la Serie A, sugli spalti dell’Artemio Franchi si sono vissuti nuovamente attimi di violenza e inciviltà. Un ragazzo, reo di avere indossato la maglietta della sua squadra del cuore sedendosi in tribuna viola, è stato picchiato, insultato e portato via a forza.

“Buttalo di sotto” urlano i tifosi

Le immagini sicuramente in queste ore saranno analizzate dalla questura di Firenze e in poche ore partiranno nuovi Daspo per i protagonisti. Basta guardare il video girato da un tifoso in tribuna per capire la violenza e la mancanza di sportività dei tifosi viola che ancora una volta ripetono gesti che sono lontanissimi dal mondo del calcio. Questa volta un ragazzo con la maglia di Dimarco ha esultato sul gol del 4-3 dell’Inter. Il gesto non è stato gradito, per questo è stato accerchiato e picchiato con un pugno da un uomo con la felpa della Fiorentina. Dagli spalti mentre il tifoso interista cercava un riparo nei pressi dello steward immobile si sente la voce di un altro imbecille che urla “buttalo di sotto“.

Il piccolo Antoine due mesi fa con la maglia azzurra al contrario

Era già successo che all’Artemio Franchi non fosse ben accetta la maglietta della squadra avversaria in uno dei settori non destinati agli ospiti. La storia del piccolo Antoine, infatti, ha fatto il giro del mondo. Il biondissimo tifoso azzurro, poi ospitato dal Napoli a Castel Volturno e al Maradona, fu costretto a girarsi la maglietta perchè i supporter viola avevano iniziato a insultare lui e suo padre seduti in tribuna per Fiorentina Napoli.

Potrebbe anche interessarti: Antoine dal Franchi a San Giacomo nel segno dell’aggregazione

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2022/10/23/italia/cronaca/tifosi-viola-violenti-dopo-piccolo-antoine/

In evidenza

CRONACA

POLITICA