SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Molestata alla fermata del bus in centro, “Nessuno mi ha aiutata”

fermato 25enne che ha molestato 17enne a castellammare

Nessuno mi ha aiutata, eppure c’era tanta gente“: sono queste le terribili parole che ha pronunciato la 17enne vittima di molestie durante il suo racconto alle forze dell’ordine. La violenza, sotto una pensilina del centro città, dove la giovane aspettava il bus per andare a scuola.

La molestia sotto gli occhi di tutti

I fatti sono successi a Castellammare di Stabia, comune napoletano a ridosso della penisola sorrentina. La giovane vittima, una 17enne di Boscoreale, era in attesa dell’autobus alla fermata in pieno centro città, in viale Europa: era mattina, c’era gente, doveva essere un giorno come un altro.

Non è stato così quando il 25enne le si è avvicinato e ha iniziato ad allungare le mani. I suoi tentativi di opporre resistenza non sono bastati, l’uomo non si è fermato e, sotto lo sguardo impassibile dei passanti, l’orrore si è compiuto. Molestata, l’adolescente avrebbe immediatamente telefonato al padre che, accorso precipitosamente, l’avrebbe soccorsa e portata in caserma per denunciare l’accaduto.

La denuncia dell’orrore

“Ho provato a dirgli di no, di non toccarmi, di lasciarmi in pace”, ha raccontato la giovane agli investigatori: “Ho urlato, ho chiesto aiuto, ma lui non si fermava“. Minuti di orrore, lunghissimi, interminabili, raccontati dalla 17enne ai militari. Grazie alle sue parole, suffragate dalle immagini di alcune telecamere di videosorveglianza nei dintorni e ad alcune testimonianze, gli agenti hanno identificato tempestivamente il responsabile, un 25enne con precedenti.

I precedenti del molestatore

Localizzato dai carabinieri della stazione di Boscoreale nel comune oplontino, il molestatore è stato fermato per violenza sessuale aggravata. Nel 2018, l’allora ventenne era già stato fermato con un’accusa altrettanto grave aveva picchiato diversi anziani – almeno quattro – a colpi di spranga, nel corso di quello che gli agenti avrebbero identificato come “knockout game“, un violento gioco-sfida nato sul web.

Visti i suoi precedenti, il 25enne è stato sottoposto a perizia psichiatrica, ma per lui non ci sarebbero attenuanti. L’indagine medica ha infatti stabilito che “era perfettamente in grado di intendere e di volere” al momento del fatto. Inoltre, lo specialista che si è occupato della diagnosi, ne ha sottolineato la pericolosità sociale. Per lui, ora, non resta che attendere il giudizio in carcere.

Potrebbe anche interessarti: Molesta una ragazza di passaggio, il fidanzato lo pesta

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2022/10/25/napoli/cronaca/adolescente-molestata-fermata-autobus-centro-citta-arrestato-25enne/

In evidenza

CRONACA

POLITICA