SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Manifestazione per la pace: tra le polemiche e il piano per il traffico

manifestazione per la pace napoli

È prevista per domani mattina alle 11 la grande manifestazione per la pace che si terrà a Piazza del Plebiscito e per la quale sono attese circa 25 mila persone e 400 bus. Sono state numerose le polemiche nate intorno all’iniziativa a cui saranno presenti anche due giocatori del Napoli. Nonostante la messa in campo di un apposito piano per il traffico, saranno inevitabili i disagi sulla circolazione stradale.

La manifestazione per la pace

La manifestazione, fortemente voluta da Vincenzo De Luca, avrà come testimonial privilegiati due giocatori del Napoli: il capitano Giovanni Di Lorenzo e Giacomo Raspadori. I due si erano prestati, già nei giorni scorsi, a realizzare dei video in cui si esponevano sull’argomento, invitando al cessate il fuoco in favore del dialogo. Inoltre, Di Lorenzo si appellava a tutte le persone del mondo dello spettacolo affinché siano in prima fila nella manifestazione per la pace di Piazza Plebiscito.

Invitate alla manifestazione anche le scuole, con la messa a disposizione di appositi bus. Moltissime hanno voluto aderire, ma alcune si sono comprensibilmente rifiutate. Il dirigente scolastico di Secondigliano, Piero De Luca, in un’intervista al Corriere della Sera ha affermato che “non si può dire agli studenti cosa urlare e pensare”.

A partecipare, invece, saranno i sindacati Cgil e Uil, mentre sarà assente la Cisl. Tra gli altri, saranno presenti alla manifestazione: Federalberghi Campania, Fondazione Santobono Pausilipon, Città della Scienza, Associazione Annalisa Durante, solo per citarne alcuni.

Le polemiche

Se una manifestazione per la pace dovrebbe essere universalmente condivisa, come spesso accade l’idea è stata politicizzata ed accompagnata da svariate polemiche. Si contrappongono a De Luca soprattutto esponenti di Lega e FDI con Matteo Salvini che sposta il discorso sui fondi spesi per la manifestazione, fondi che a suo avviso sarebbero stati più utili per migliorare la sanità. Intanto, FDI “sfida” la manifestazione di Piazza del Plebiscito con un’ulteriore manifestazione prevista per questa sera a Salerno, contro la malasanità. Saverio Nappi, capogruppo della Lega in Consiglio regionale aveva già accusato la manifestazione di De Luca di essere inutile se non per il suo tornaconto personale per scalare le vette del PD.

Il piano per il traffico

Per ospitare la manifestazione per la pace, è stato studiato, un apposito piano per il traffico: è stata predisposta la chiusura al traffico per molte delle principali strade della città. Ci sarà un divieto di transito nelle strade laterali di Piazza Plebiscito dalle 7:30 alle 13:00. Inoltre, sarà impostato il divieto di sosta e il senso unico di circolazione su Via Caracciolo dalle 7 del mattino e il divieto di sosta sarà valido anche su via Acton, via Marina, via Amerigo Vespucci, via Brin. Nonostante il piano per il traffico, si prevedono dei disagi per la circolazione, tanto che l’assessore Antonio De Jesu ha lanciato un appello chiedendo per la giornata di domani di utilizzare i mezzi pubblici.

Potrebbe anche interessarti: Corteo antifascista a Napoli: un migliaio in marcia

Segui SiComunicazione su Google New

https://www.sicomunicazione.it/2022/10/27/napoli/cultura/manifestazione-per-la-pace-tra-le-polemiche-e-il-piano-per-il-traffico/

In evidenza

CRONACA

POLITICA