SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Agguato a Melito, dove un uomo è stato freddato in un ristorante

Si parla anche di:

freddato al ristorante melito

I fatti sono avvenuti poco fa nell’hinterland partenopeo.

Freddato al ristorante

Pochi minuti fa i Carabinieri della compagnia di Marano sono intervenuti in “Gaetano e Teresa“, ristorante di via Francesco Rossi, a ridosso di via Lavinaio, nel comune di Melito. Vincenzo Nappi, 57enne già noto alle forze dell’ordine, è stato ferito a morte da alcuni colpi d’arma da fuoco.

Stando alle primissime ipotesi degli inquirenti, Nappi sarebbe stato legato al clan camorristico Amato-Pagano, gli “Scissionisti” di Secondigliano, la cui mano si estenderebbe anche sul comune di Melito. Secondo le primissime indiscrezioni, Nappi sarebbe stato raggiunto da diversi proiettili a brevissima distanza l’uno dall’altro, perdendo la vita in pochi istanti.

Le prime indiscrezioni sulla dinamica dei fatti

Ad aprire il fuoco non sarebbe stato uno dei clienti bensì un sicario entrato poco prima dei fatti nella trattoria. Incurante della presenza di diverse famiglie all’interno della sala, il killer avrebbe puntato la vittima e l’avrebbe freddata.

Gli agenti dell’Arma dei Carabinieri sono al lavoro all’interno della trattoria. All’esterno, si è radunato un nugolo di curiosi, accorsi in seguito alle urla e al baccano creati dai clienti del locale, scappati all’esterno dando l’allarme. Sul posto, i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che accertare il decesso di Nappi. Il PM di turno in Procura è stato avvertito: intanto, i Carabinieri hanno già dato il via alle indagini, con l’esecuzione dei rilievi tecnico-scientifici sul luogo del delitto.

Potrebbe anche interessarti: Armi in pugno rapinano bar a Teverola. Il video della violenza

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2023/01/23/napoli/cronaca/pregiudicato-ucciso-ristorante-melito/

In evidenza

POLITICA