SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Cerca
Close this search box.

Sedicesima aggressione ai danni dei sanitari dall’inizio del 2023

sedicesima aggressione dell'anno a monteruscello

La media è di due episodi a settimana, violenze che talvolta restano verbali ma che in molti casi portano a scontri fisici. Questo è il caso della sedicesima aggressione dell’anno, avvenuta nell’area di Monteruscello.

Nel puteolano, la sedicesima aggressione del 2023 ai danni del personale sanitario

Sesta aggressione dell’anno nell’area di competenza dell’ASL Napoli 2, sedicesima sul territorio dal primo gennaio a oggi. A denunciare la situazione insostenibile, i membri di Nessuno tocchi Ippocrate, che in chiusura di post scrivono a caratteri cubitali: “Non accettiamo più di lavorare così”. I fatti sono avvenuti intorno alle 11 di ieri mattina in via Giorgio De Chirico, a Monteruscello. Sul posto, dopo una chiamata al 118, sopraggiungono due vetture per un codice rosso: un’automedica di Pozzuoli e un mezzo di Varcaturo INDIA.

Gli equipaggi sono sul posto in una manciata di minuti, raccontano i membri dell’associazione, “ma non fanno nemmeno a tempo ad accedere nell’appartamento della paziente che il figlio della signora, oramai in arresto cardiaco, sferra uno schiaffo al medico 118“. Nessun preavviso, nessuna incomprensione che possa intendersi come causa della violenza: “addirittura”, continua il racconto “altri tre componenti del nucleo familiare aggrediscono l’autista di Varcaturo”.

Le reazioni alla denuncia

Rabbia e sconforto albergano tra i commenti al post di denuncia dell’associazione di categoria. “Purtroppo hanno la legge che li tutela”, scrive un cittadino indignato, alle cui parole fanno eco quelle di tanti altri. Una persona, con maggiore tranquillità, riflette: “Cos’avrebbero risolto? Il paziente di certo non è in arresto cardiaco per gli equipaggi del 118, l’aggressione compremette la lucidità dei sanitari nell’eseguire un’eventuale rianimazione e, in più, c’è il passaggio ai pubblici ufficiali con certezza di pena”.

Potrebbe interessarti anche: Emergenza 118: diminuiscono i medici, aumentano le aggressioni

Oppure: Ancora aggressioni negli ospedali di Napoli: 3 episodi in pochissimo

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2023/03/07/napoli/cronaca/sanita/sedicesima-aggressione-ai-danni-dei-sanitari-dallinizio-del-2023/

In evidenza

CRONACA

POLITICA