SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Cerca
Close this search box.

Stretta sui medici Campani. FP CISL: “Schiaffo agli ‘eroi’ del Covid”

La Funzione Pubblica della Cisl della Campania terrà giovedì 13 gennaio, con inizio alle 9,30 presso l’hotel “Gli Dei” in via Coste d’Agnano

No agli anticipi contrattuali al personale dipendente a tempo indeterminato. Il diniego arriva direttamente dalla Direzione Generale per la Tutela della Salute della Regione che, stamane, ha comunicato la decisione ai manager delle ASL, delle Aziende ospedaliere e universitarie e ai vertici dell’Istituto Pascale di Napoli. Il motivo, giustifica la diregione regionale: comporterebbe “un significativo aggravio del bilancio 2023”. Oltre al danno, poi, la beffa, perché dalla direzione arriva anche l’invito a limitarsi da gennaio 2024 ad attribuire “la maggiorazione dell’indennità di vacanza contrattuale nella misura prevista dall’articolo 3 del decreto legge 145/2023”. A renderlo noto, la FP CISL.

La reazione della FP CISL

Dura la reazione del leader della Funzione Pubblica della CISL Lorenzo Medici che parla di schiaffo “agli ‘eroi’ del Covid. Osannati da tutti, anche dallo stesso presidente De Luca, perché grazie alla loro professionalità e alla loro dedizione hanno contrastato l’epidemia con risultati apprezzati in tutto il mondo, ora si vedono addirittura privare di risorse che tutti gli altri loro colleghi nel resto del Paese prenderanno. Una situazione incredibile, perché il Governo paga, la Regione no. E lo fa con la motivazione di dover mantenere l’equilibrio economico patrimoniale del Servizio Sanitario”.

Per il segretario generale, “la Giunta della Campania è la patria dei paradossi. Solo venerdì scorso De Luca ha tuonato nel suo monologo tribunizio di aver realizzato l’ennesimo miracolo portando in attivo i bilanci di tutte le ASL. Ed ora i suoi dirigenti parlano di aggravi importanti se danno gli anticipi. Ma si può sapere quale è la verità? O il no al personale sanitario ha un’altra motivazione meno nobile, rappresentata dal fatto che il governatore deve sempre differenziarsi dagli altri, così ne guadagna in immagine? Basta, non se ne può più di annunci quotidiani di varia natura e di accuse a tutti. Qualcuno dei suoi lo avverta”, ha poi concluso Medici. “La FP CISL contrasterà come sempre le scelte scellerate smascherando le sue piroette politiche ”.

Potrebbe anche interessarti: Rubano albero di Natale, pestati dai proprietari due minori

Oppure: Droga a Scampia, in manette una 31enne e un 18enne

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2023/11/28/campania/cronaca/sanita/fp-cisl-schiaffo-eroi-covid/

In evidenza

CRONACA

POLITICA