SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Cerca
Close this search box.

Alessandro Barbero al San Carlo per parlare di Federico II

Grandissimo successo, ieri sera, per la lezione dello storico e scrittore Alessandro Barbero, giunto al teatro San Carlo di Napoli per un appuntamento dedicato alla figura di Federico II di Hohenstaufen, che proprio sul suolo partenopeo ha fondato nel 1224 il primo ateneo laico e statale del mondo. Nell’ambito delle celebrazioni per l’800esimo anniversario dalla fondazione dell’Università degli Studi voluta dallo stupor mundi, l’appuntamento con il medievalista torinese ha riscosso un successo oltre ogni aspettativa.

Barbero al San Carlo, la lectio su Federico II con il rettore Lorito

I botteghini polverizzati già in pochissime ore dei giorni scorsi avevano infatti convinto l’organizzazione a mettere a disposizione delle tantissime persone interessate a presenziare all’evento anche i posti del foyer del Massimo partenopeo, nel quale è stato allestito ad hoc un maxischermo. Così, ieri sera, sono stati in poco meno di duemila ad accogliere Barbero al San Carlo, perlopiù giovani: un qualcosa che non stupisce davvero lo storico di Torino. “Io e tutti i miei colleghi che fanno questo mestiere in tutte le università italiane, sappiamo che i ragazzi di oggi hanno una gran voglia di confrontarsi, di sapere, di discutere e che sono una bellissima generazione”. Così, poco prima di dare il via alla sua lezione, Barbero.

Visibilmente fiero ed emozionato per la lectio su Federico II di Alessandro Barbero, il rettore Matteo Lorito. “Avere tantissimi ragazzi qui è la notizia più bella, non è per noi una sorpresa, ce lo aspettavamo ed è sicuramente un momento di felicità ed è la dimostrazione che Napoli risponde quando si offre cultura di altissimo livello così come i ragazzi risposero quando Federico II disse venite a studiare a Napoli”. Poi la riflessione sul profondo legame tra la figura di Federico II e la città: una presenza, quella dell’Ateneo sul territorio partenopeo, che ne ha segnato inevitabilmente e profondamente la storia. “Oggi è una giornata speciale nelle nostre celebrazioni dobbiamo raccontare anche la nostra storia e quindi la storia dell’imperatore, la storia della Federico II che sono due storie che si intrecciano naturalmente perché la nostra è proprio il caso tipico di un’istituzione che realizza la visione del suo istitutore”.

Potrebbe anche interessarti: Je sto vicino a te, IX edizione dell’evento in ricordo di Pino Daniele

Oppure: Università “Vanvitelli”, Cantone alla presentazione del libro di Bruni

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2024/03/12/napoli/cultura/alessandro-barbero-san-carlo-federico-ii/

In evidenza

CRONACA

POLITICA