SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Verso la chiusura delle scuole in Campania. Rischio contagio delle nuove variant …

Le scuole superiori sono state riaperte in presenza, ma c’è già un aumento dei contagi che si aggira intorno al 40%. L’incremento verrà attentamente monitorato e potrebbe portare a un nuovo stop delle scuola. Attualmente si parla di tenere gli studenti a casa dal15 febbraio, ma non è esclusa la possibilità di chiudere le aule, almeno per le superiori, già dalla prossima settimana. Oggi si farà comunque il punto della situazione in una riunione dell’Unità di Crisi e potrebbe anche arrivare una nuova ordinanza da parte di De Luca.

Il rischio ricorsi al Tar

La riapertura dal primo febbraio delle scuole superiori è stata effettuata in esecuzione di un’ordinanza di urgenza del Tar che aveva accolto la richiesta dei comitati No Dad. Lo stesso organo però potrebbe giudicare in modo diverso di fronte a un numero di contagi più elevato. Ieri la Campania è stata la seconda regione italiana, dopo la Lombardia, per incremento dei casi da covid. 

Prevenire il contagio delle varianti

Intanto c’è un’altra questione sul banco dell’ Unità di crisi Regionale. La prevenzione delle varianti inglesi e brasiliane che risultano pericolosissime, perchè con capacità di contagio maggiore e sarebbero anche più aggressive. In Lombardia il comune di Corzano, dove gran parte della popolazione è stata colpita dal virus inglese, è pronto ad essere completamente isolato come successe per Codogno un anno fa. Difficile però immaginare di arginare il contagio sul resto del territorio nazionale per questo la Regione sta valutando un piano di emergenza straordinario per affrontare il nuovo rischio. Anche per questo la chiusura delle scuole sembra essere una misura utile di prevenzione.

https://www.sicomunicazione.it/2021/02/05/campania/cronaca/verso-la-chiusura-delle-scuole-in-campania-occorre-prevenire-il-contagio-delle-nuove-varianti/

In evidenza