SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

Coronavirus: ordinanza Regione Campania su chiusura locali e discoteche

Due ordinanze della Regione per limitare la diffusione del Coronavirus in Campania. La prima vieta gli sbarchi nelle isole del Golfo di Napoli ai gruppi di turisti o viaggiatori superiori a sei persone provenienti dalle regioni del nord più colpite dai focolai del virus da Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e dalle province di Pesaro ed Urbino, Savona, Piacenza. Sono stati istituiti punti di controllo agli imbarchi a Sorrento, Pozzuoli e a Napoli al Molo Beverello e a Porta di Massa dove ci saranno controlli individuali e di rilevazione della temperatura corporea per tutti i passeggeri in partenze per le tre isole. Le compagnie di navigazione dovranno inoltre provvedere alla sanificazione delle unità navali. La seconda decreta fino al 15 marzo in Campania per le “discoteche ed i luoghi di ritrovo dove non sia possibile garantire la distanza interpersonale di un metro con il solo servizio verso i posti a sedere”. Come prescrive il ministero per evitare la diffusione dei contagi di Covid-19, bisogno evitare assembramenti e luoghi affollati e stare ad almeno 1 metro di distanza gli uni dagli altri: in questo senso, le discoteche non rispettano nessuna delle prescrizioni. Motivo per il quale, nell’ordinanza si legge: “Si ordina la sospensione immediata, e fino al 15 marzo 2020. su tutto il territorio regionale, delle discoteche”. Non solo. L’ordinanza parla anche di sospensione dei bar e “di ogni altro luogo di svago o divertimento la cui frequentazione, per le modalità di ritrovo, comporti assembramento degli utenti e comunque non consenta che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere con il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”.

https://www.sicomunicazione.it/2020/03/07/napoli/cronaca/coronavirus-ordinanza-regione-campania-su-chiusura-locali-e-discoteche/

In evidenza

CRONACA

POLITICA