SiComunicazione. News in tempo reale Video cronaca politica economia sport cultura lifestyle. Campania. Agenzia stampa

“Cala la Pasta”, condannati i responsabili di minacce e ferimenti

cala la pasta, condannati i malviventi che avevano minacciato e aggredito l'attività

Nella primavera dell’anno scorso i raid, le minacce e il ferimento della moglie del titolare dell’attività. Ora, finalmente, finiscono in manette i responsabili degli atti criminali.

Condannati i responsabili di minacce e ferimenti ai danni dei titolari di “Cala la Pasta”

Sono arrivate oggi, a quasi un anno dal ferimento dall’investimento della moglie del titolare del ristorante “Cala la Pasta“, già oggetto di minacce, le condanne in primo grado per i responsabili di quegli atti intimidatori. Cinque anni e quattro mesi per Gennaro Vitrone, che era in sella allo scooter che aveva provocato il ferimento della moglie del titolare dell’attività; altrettanti per Patrizio Bosti Jr., secondo l’accusa responsabile di aver provato a intimidire gli imprenditori utilizzando il suo ascendente criminale affinché tacessero in seguito all’incidente.

Con loro, sono stati condannati anche Luigi Capuano, arrestato a Valencia lo scorso luglio, e Giorgio Marasco. La Procura, inoltre, aveva chiesto, in seguito ai fatti, un risarcimento da due milioni di euro. Il Tribunale, però, ha deciso diversamente. Ai titolari di “Cala la Pasta” spetterà solamente una provvigione da 20mila euro.

Potrebbe anche interessarti: Napoli: era tra gli aggressori al “Cala la Pasta”, arrestato a Valencia

Segui SiComunicazione su Google News

https://www.sicomunicazione.it/2023/01/25/napoli/cronaca/condannati-responsabili-minacce-ferimenti-ristorante-cala-la-pasta/

In evidenza

CRONACA

POLITICA